Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decennale G8, Bianchi (Coisp): “La Vincenzi deve dimettersi”

Genova. Come rivelato dal Secolo XIX, per errore il comune di Genova ha svelato i piani di controllo del territorio durante la settimana cruciale per il ricordo del decennale del G8.

La reazione del Coisp, una delle sigle sindacali della polizia di stato, è stata ferma e radicale: si chiedono le dimissione del sindaco Marta Vincenzi.

“Dopo aver espresso parole poco confortanti all’indirizzo delle forze dell’ordine nei giorni scorsi, il Sindaco di Genova ed i suoi collaboratori ora svelano il piano “segreto” dell’istituzioni di posti di controllo per evitare che durante il decennale del G8, vi siano infiltrazioni da parte di frange violente ed estremiste, potenzialmente mettendo in serio pericolo l’incolumità delle Forze dell’ordine e, cosa ancora più grave, dei cittadini stessi”.

Sono queste le parole usate da Matteo Bianchi, segretario generale provinciale della Coisp. ”Questo episodio – ha aggiunto Bianchi – la dice lunga sulla sensibilità del Sindaco nei confronti delle Forze dell’ordine: è stato svelato quanto deciso in sede di riunione operativa sull’ordine pubblico, scelte che dovevano rimanere top secret , per ovvie ragioni. Tutte le questione inerenti il decennale del G8 di Genova devono essere affrontate in maniera razionale e professionale, altrimenti vi è il serio rischio di ottenere l’effetto contrario, ossia violenze , devastazioni e saccheggi”.

Dopo tante polemiche che in questi mesi diversi sigle sindacali hanno perpetrato nei confronti del governo per l’assenza di fondi e il blocco delle assunzioni, ora è il turno del Comune di Genova, per una questione assolutamente delicata e per un tema che a distanza di dieci anni è ancora considerato delicato e di grande sensibilità.