Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Contratti lavoratori ex Stoppani, assessori Vesco e Briano: “Garantita prosecuzione più longeva” foto

Regione. “La Regione Liguria ha lavorato per consentire agli ex lavoratori Stoppani di prolungare al massimo la propria situazione contrattuale, usufruendo di tutto il periodo consentito”. Rispondono così gli assessori regionali all’ambiente e al lavoro, Renata Briano e Enrico Vesco agli operai ex Stoppani, che in una nota chiedono alla Regione di tutelare i loro diritti contrattuali.

“Abbiamo messo a disposizione 50.000 euro chiedendo al commissario delegato di allineare le scadenze contrattuali per tutti i lavoratori al 19 luglio 2011” dichiarano gli assessori che difendono il loro operato. “Non abbiamo messo in atto espedienti contorti – dicono Briano e Vesco – ma, a seguito di un incontro con l’avvocatura e la Direzione provinciale del lavoro, abbiamo applicato l’articolo 3 del contratto nazionale di lavoro che stabilisce che la successione dei contratti a tempo determinato in capo allo stesso lavoratore non può superare la durata complessiva di 48 mesi. In deroga a quanto disposto può essere concesso un ulteriore contratto a termine, per una sola volta e per un massimo di 8 mesi, a condizione che venga stipulato presso la direzione provinciale del lavoro con l’assistenza di un rappresentante di una delle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale (compresa, quindi, la FIALC – CISAL)”.

“Pertanto – continuano gli assessori Briano e Vesco – abbiamo ritenuto opportuno usufruire di tutto il periodo consentito dalle vigenti disposizioni e stabilire i termini di scadenza del rapporto di lavoro al 19 marzo 2012, fermo restando la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza e del Commissario”.