Quantcast
Economia

Chiavari, trasferimento Lames: la soddisfazione di Limoncini (Udc)

marco limoncini udc

Chiavari. Prosegue il lavoro coordinato fra la Regione, la Provincia, i Comuni di Chiavari e Cicagna, la Società Lames e le organizzazioni Sindacali per arrivare in tempi brevi alla conclusione dell’iter relativo al trasferimento dell’azienda Lames da Chiavari a Cicagna.

“Esprimiamo soddisfazione e apprezzamento per l’esito della votazione tenutasi nel Consiglio Comunale di Chiavari – comunica il Consigliere Regionale Marco Limoncini ex Sindaco di Cicagna ed ora Presidente del Consiglio Comunale – da diversi mesi lavoriamo in modo coeso e bipartisan per arrivare in tempi brevi alla soluzione ottimale per il mantenimento di questa importantissima realtà produttiva, la Lames, nel Tigullio. Una delle aziende più importanti del nostro territorio sia per dimensioni che per occupazione, salvaguardare questa realtà produttiva e la sua occupazione era ed è per noi tutti un obbligo, e proprio grazie al senso di responsabilità dei Consiglieri che hanno deciso di partecipare alla seduta consiliare, che si è scelto di andare incontro alle esigenze non solo dell’azienda ma anche e soprattutto dei suoi lavoratori salvaguardando quindi l’occupazione garantendone al tempo stesso lo sviluppo”.

“A questo punto il prossimo passo è perfezionare l’acquisizione delle nuove aree di Quartaie di Cicagna da parte di Filse per conto della Regione e per le quali sono già state avviate tutte le procedure e, fatto questo, sarà Filse a presentare al Comune di Cicagna il nuovo progetto che, nel frattempo, Lames ha depositato, ed entro un termine di poche settimane il Comune si farà carico di attivare la conferenza dei servizi e concluderne il suo iter entro pochi mesi. Nel 2012 – conclude Limoncini – si potrà insediare in Val Fontanabuona questa importante realtà produttiva che, ricordiamo, non genererà assolutamente ricadute negative perché si tratta di attività manifatturiera non inquinante sia dal punto di vista acustico, che da quello ambientale”.