Quantcast
Cronaca

Chiavari, Riccardo Turetta tenta il suicidio

tribunale chiavari

Chiavari. Riccardo Turetta ha tentato il suicidio in cella. Arrestato per l’assassinio di Aldo Vaccaro insieme al complice Massimiliano Galastro, ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio. Il 30enne si trovava nel carcere di Chiavari da sabato, guardato a vista dagli agenti della polizia penitenziaria ogni quarto d’ora. Ciò non gli ha impedito, secondo quanto riportato stamane dal Secolo XIX, di tagliarsi le vene con una lametta da barba.

E’ stato proprio uno degli agenti a salvargli la vita: in pochi minuti il 30enne è stato trasferito all’ospedale di Lavagna dove, poi, è stato ricoverato nel reparto di Psichiatria. Al pm Gabriella Dotto, Turretta aveva raccontato che l’amico, Galastro, gli aveva chiesto di accompagnarlo all’agenzia di scommesse. “Poi si è messo a sparare – avrebbe detto – io ero distante dall’auto e non ho visto bene cosa è successo”.

Più informazioni