Quantcast
Cronaca

Carceri, il commissario Ionta: “Al via le gare per la costruzione di nuovi istituti”

franco ionta

Cairo Montenotte. Il commissario straordinario per le carceri, Franco Ionta, a margine del giuramento degli agenti della scuola penitenziaria di Cairo, ha parlato della difficile situazione che i carceri italiani stanno vivendo, compresi quelli del capoluogo ligure, ma ha prospettato un futuro migliore grazie alla costruzione di nuovi padiglioni e strutture.

“Io ho la responsabilità di tenere in pieni una struttura molto complessa, che si articola su tutta l’Italia e che ha carenza di personale e sovraffollamento penitenziario praticamente diffuso dappertutto – ha dichiarato, riferendosi anche ai carceri di Genova – Ho ricevuto poteri straordinari dal Governo per l’edilizia penitenziaria e questo mi consente di essere fiducioso rispetto al futuro. Nelle prossime settimane verranno bandite le prime gare per la costruzione di nuovi padiglioni e io conto entro la fine della legislatura di poter portare a termine tutti i padiglioni previsti nel piano straordinario e buona parte dei nuovi istituti penitenziari che devono essere necessariamente costruiti. Aumentare la capienza è fondamentale perché significa far stare meglio le persone e far lavorare meglio la polizia”.

Sull’ipotesi delle carceri galleggianti sulle navi, che potrebbe dare una mano anche a Fincantieri, Ionta ha dichiarato: “I miei progettisti escludono al momento una soluzione del genere, che crea molti problemi anche dal punto di vista ambientale e non crea quella sicurezza che un carcere deve dare”.