Quantcast
Sport

Calcioscommesse: deferite Atalanta, Chievo e Virtus Entella

SavonaVsEntella20110508 0005

Il tanto atteso pronunciamento del procuratore Stefano Palazzi sul calcioscommesse è arrivato. Sono state deferite due squadre di Serie A (Atalanta e Chievo), 3 di serie B (Ascoli, Verona e Sassuolo), 11 di Lega Pro Alessandria, Cremonese, Benevento, Ravenna, Piacenza, Esperia Viareggio, Portogruaro, Taranto, Spezia, Reggiana e anche la chiavarese Virtus Entella, due della Lega Dilettanti, Cus Chieti e Pino Di Matteo.

Oltre alle squadre sono state deferite anche 26 tesserati (nessuno che interessa né direttamente né indirettamente le due squadre genovesi).

I deferimenti a seconda dei casi sono stati effettuati per responsabilità diretta, oggettiva o presunta.

Tutto risolto? Tutt’altro. Innanzitutto perché, come visto nella vicenda dello scudetto 2006 assegnato ingiustamente all’Inter – secondo il giudizio dello stesso procuratore – c’è bisogno poi dell’intervento di altri organi decisionali, cosa che nel caso dell’Inter, anche per via della prescrizione, non è avvenuta.

Poi perché deferimento significa un invito ai club e ai giocatori di presentarsi in Figc per chiarire le loro posizioni. Insomma, in questo momento si è solo attestato, come già da mesi tutti sanno, che qualcosa è accaduto … prima che si prendano le decisioni ci vuole ancora tempo.