Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arenzano, prima “ecofesta” Sel Genova: ambiente, intrattenimento, dibattito politico

Più informazioni su

Arenzano. Il 14 luglio inizia la prima festa provinciale di Sinistra Ecologia Libertà Genova “Sel in festa – la sinistra da un altro punto di vista”. Dodici giorni di dibattito politico e confronto con esponenti nazionali di Sel, esponenti locali di altri partiti del centrosinistra, rappresentanti del mondo della cultura e dell’associazionismo.

La festa, gestita e organizzata grazie al lavoro di volontarie e volontari di SEL, sarà caratterizzata dall’attenzione all’ecologia, tema fondante del partito.

“Abbiamo definito la nostra festa una Ecofesta perchè la politica deve essere capace di azioni concrete e non solo di propaganda – dichiara Valerio Barbini, coordinatore di Sel Genova – Abbiamo deciso di seguire le indicazioni per le “Ecofeste” della Provincia di Genova, un ottimo lavoro portato avanti dal nostro assessore Alberto Corradi, pur non prendendo i relativi finanziamenti previsti”.

“Durante la festa utilizzeremo quindi piatti in ceramica o piattini compostabili che possono essere smaltiti per la raccolta dell’umido- continua Barbini- per ridurre al minimo i rifiuti. Nella festa verrà effettutata una raccolta differenziata spinta, quindi anche la raccolta dell’umido, e vi sarà uno stand dedicato alla educazione ambientale rispetto ai rifiuti.”

La festa è pensata come un momento di incontro di diverse generazioni, come si può vedere dall’intenso programma di spettacoli che va dal blues, alla musica pop, dalla musica anni 60′, ’70, ’80, alla musica balcanica, dal reggae al liscio, dallo ska alla pizzica e alle canzoni d’autore.

Alla festa saranno presenti un ristorante sul mare, un bar, uno stand di sottoscrizione a premi, lo stand della raccolta differenziata, uno spazio dedicato ad associazioni ed uno stand politico.

Si è fatta la massima attenzione affinchè la festa sia accessibile per tutte e tutti, ed è quindi accessibile anche per le persone disabili .

Tutti i giorni alle 20:30 vi saranno dibattiti, tra gli ospiti esponenti nazionali di Sinistra Ecologia Libertà (la festa aprirà con Fabio Mussi, presidenza Nazionale Sel, già ministro dell’università e della ricerca tra i fondatori di SEL) rappresentanti di altre forze politiche del centrosinistra, esponenti del mondo dell’associazionismo e della cultura e si toccheranno una molteplicità di temi, dalle politiche sanitarie ai diritti civili, dai movimenti giovanili del mediterraneo al lavoro, dalla scuola al diritto al futuro delle giovani generazioni.

Vi saranno inoltre tutti i giorni alle 18:00 aperitivi che saranno occasioni di confronto con associazioni e movimenti.

“La festa – conclude Barbini – sarà un occasione per discutere di politica, cultura e diritti, per ragionare di un’idea alternativa di paese e di vivere sociale. Oltre che un occasione per gustare ottima cucina in un ristorante sul mare, ascoltare buona musica e divertirsi. Un’occasione per incontrarsi a cui invitiamo tutti coloro che in questi mesi hanno visto nascere la nostra giovane forza politica, che si sono appassionati o sono rimasi distanti per conoscerci, discutere con noi e, perchè no, divertirsi insieme”.

Sel sarà inoltre presente alle iniziative del decennale del G8, del cui coordinamento organizzatore fa parte fin dall’inizio, e all’interno del quale cura, nello specifico, due iniziative: il 21 luglio il dibattito “Piazze Euromediterranee – movimenti e nuove pratiche per la ricostruzione di uno spazio pubblico dei dirittie della dignità” alle ore 17:00 presso l’aula magna dell’università in via Balbi.
Il 22 luglio l’assemblea “uno sguardo verso il futuro: guardare il mondo per ricostruire il senso della politica” alle ore 18:00 al parco dell’Acquasola.