Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Appalti Enac, la conferma di Paganelli: “A Pronzato 40 mila euro”

Più informazioni su

Genova. “Fu lui a farmi presente che si doveva riconoscere qualcosa a Pronzato”. E’ quanto avrebbe riferito Viscardo Paganelli al gip riferendosi a Vincenzo Morichini, definito suo unico interlocutore, per l’ottenimento del certificato di operatore aereo (Coa) da parte di Rotkopf (necessario per la partecipazione alla gara) e amico di Massimo D’Alema. Su quest’ultimo nel corso dell’atto istruttorio, secondo quanto si é appreso, non sono state poste domande, nonostante di D’Alema avesse invece parlato ieri Pronzato con riferimento ad alcuni voli, per motivi di lavoro, fatti su un velivolo della Rotkopf.

Il figlio di Paganelli, Riccardo, ha invece negato di essere a conoscenza della “regalia” fatta a Pronzato. “Mi occupo solo di questioni tecniche” ha dichiarato al gip illustrando il suo ruolo all’interno della società aeronautica.

Franco Pronzato, ha impugnato l’ordinanza di custodia cautelare al tribunale del riesame.