Quantcast
Economia

Accordo Fincantieri, Bono ai sindacati: “Ora dobbiamo essere competitivi”

giuseppe bono, ad fincantieri

Roma. “Ogni iniziativa che può contribuire al migliorare la competitività dell’azienda mi soddisfa, ma sono realista” ha detto l’ad di Fincantieri, Giuseppe Bono al termine dellincontro al ministero dello Sviluppo economico per la firma del ribaltamento a mare.

Bono ha poi rinnovato “l’appello ai sindacati: dobbiamo ragionare in termini di competitività, certe sacche di inefficienza non se le possono permettere più né le aziende né lo Stato, di piani industriali ne posso fare 100, anche uno per dipendente, poi però ci deve essere un mercato che prende le navi. Non si può continuare a ragionare come se fossimo gli unici al mondo, dobbiamo sottostare alla competizione internazionale”.

Bono ricorda che gli ordini dello Stato italiano rappresentano il 6% del giro d’affari di Fincantieri, “il restante 94% dobbiamo conquistarlo su un mercato sempre più competitivo: l’azienda è sul mercato”, anche se è un mercato “non competitivo”. Rivendica inoltre una situazione finanziaria “solida” e afferma: “non abbiamo debiti”.