Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Luigi Grillo (Pdl): “Ma come fa la Liguria ad accogliere i rifiuti di Napoli?”

Genova. Dopo l’accesa polemica lanciata da Claudio Scajola che va dritta a turbare ulteriormente le acque agitate del centrodestra, il senatore genovese Luigi Grillo distoglie l’attenzione dai malanni del Pdl per puntare dritto a quelli del centrosinistra, soprattutto delle sue amministrazioni locali liguri e genovese.

Il casus belli è quello della spazzatura che da Napoli dovrebbe arrivare a Genova. La diatriba sulla quantità ha già allontanato Marta Vincenzi da Claudio Burlano: la prima che vorrebbe aiutare al massimo in neo sindaco Idv Luigi De Magistris, il secondo invece che ritorna alla strategia della canna da pesca: si aiuta Napoli solo se a Napoli vengono costruite le infrastrutture capace di farla diventare indipendente.

Proprio su questo tasto preme Grillo che dice: “La Liguria è fanalino di coda per quanto riguarda lo smaltimento rifiuti, mi chiedo come faccia ad essere nelle condizioni di ricevere quelli di Napoli”. Rincara la dose puntando il dito sulla necessità di avere nella regione siti di stoccaggio e inceneritori, e non nuova spazzatura.

“La solidarietà alle popolazioni campane è apprezzabile , ma non mi è chiaro come la Liguria si possa far carico dei rifiuti campani se non apre nuove discariche, inquinando così un territorio che vive in prevalenza di turismo”. Grillo ricorda infatti che la Liguria “é l’unica regione in Italia, insieme alla Campania, ad esportare rifiuti” e che quella di Scarpino “é la seconda discarica in Italia per grandezza”. “Utilizziamo le discariche, come i Paesi dell’Africa, anziché gli inceneritori come fanno invece in Italia le regioni più moderne – conclude – non capisco come potremmo ricevere i rifiuti della Campania”.

Insomma la vis polemica e il sortilegio delle prossime elezioni sembrano farla da padrone nelle mezze verità e nella poca trasparenza che arriva dalle istituzioni liguri.