Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vertice sicurezza a Genova, Silp Cgil: “Non basta spostare la coperta corta”

Genova. “Non basta spostare la coperta corta da una parte all’altra. Il rischio è quello di alimentare ancor di più la sensazione d’insicurezza percepita sul territorio e tra la gente”. Roberto Traverso, Silp Cgil, commenta così l’incontro sulla “sicurezza in città” tenutosi oggi in Prefettura a Genova. “Non possiamo che ribadire quello che qualche giorno fa abbiamo denunciato proprio sotto il palazzo del Governo.

Non è vero che c’è stato un rafforzamento delle risorse umane della Polizia di Stato a Genova. Al momento sono state aggregate 10 unità presso il Commissariato Cornigliano provenienti da un settore della Questura fondamentale per gli equilibri organizzativi della sicurezza genovese. Tutto qui!

Continuare a parlare di coordinamento tra le forze del’ordine senza un progetto concreto che tenga conto anche delle problematiche contrattuali legate agli orari di servizio ed ai tagli al lavoro straordinario dei lavoratori del Comparto Sicurezza, senza coinvolgere le rappresentanza sindacali, significa ben poco.

Siamo stupiti che dalla riunione, alla quale ha partecipato anche il poliziotto “Anzalone”, non sia emerso almeno l’impegno di richiedere risorse al Ministero dell’Interno per la Polizia di Stato genovese, visto che proprio in questi giorni presso il Dipartimento della P.S. si stanno definendo le assegnazioni degli ex volontari in ferma breve (poliziotti assunti dal Ministero dell’Interno provenienti dall’Esercito) e gli avvicendamenti a domanda di sede del personale”.

Roberto Traverso, segretario Silp Cigl