Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Turismo, il Tigullio riconquista gli italiani: quasi 50mila arrivi nel primo trimestre

Genova. Quasi cinquantamila arrivi (49.420) nel Tigullio nel primo trimestre 2011, il 10,44% in più rispetto allo stesso periodo
del 2010. Questi sono i dati turistici raccolti ed elaborati dall’assessorato provinciale al turismo, che evidenziano una netta crescita degli italiani (quasi l’80% degli arrivi e l’82% delle presenze nel comprensorio), nei primi tre mesi di quest’anno, con un
incremento del 11,22% sugli arrivi e del 4,74 % sulle presenze rispetto al 2010.

Dati positivi anche negli arrivi dei turisti stranieri (+7,55% sul primo trimestre dell’anno precedente), che però fanno registrare un leggero calo (-3,22%) delle presenze.  “I primi dati del 2011 – dice l’assessora Anna Dagnino – confermano i positivi segnali della ripresa turistica avviata dal 2010 dopo la pesante frenata nel settore conseguente alla grave crisi economica e finanziaria degli anni
precedenti che ha inciso fortemente anche sulla domanda. Spicca inoltre la riconquista del Tigullio da parte dei turisti italiani, accompagnata da una conferma positiva per gli arrivi, ancora in crescita, dei turisti stranieri, anche se le loro presenze sono in lieve flessione”.

Rispetto allo stesso periodo del 2010 nei primi tre mesi di quest’anno nel Tigullio gli arrivi nelle strutture alberghiere crescono del 8,62% e le presenze del 1,24% e il settore extralberghiero fa addirittura un balzo del 31,34% in più sugli arrivi e cresce del 12,83% nelle presenze. La permanenza media nelle strutture ricettive è stata di 2,37 giorni per gli alberghi e di 5 giorni per quelle extralberghiere e la media complessiva per le permanenze è di 2,64 giorni ( 2,73 per gli italiani e 2,28 per gli stranieri).

Al primo posto fra i turisti nazionali i lombardi con 15.374 arrivi (+20,56%) e 43.276 presenze (+ 13,06%) nel primo trimestre 2011 rispetto allo stesso periodo del 2010. Rilevanti anche i numeri dei turisti dal Piemonte con 5.743 arrivi (+16,56%) e 13.861 presenze (+ 12,45%), seguiti dall’Emilia Romagna con 3.360 arrivi (+ 8,42%) e 14.487 presenze (+3,02%). In aumento anche i turisti dalla Toscana (+2,25% gli arrivi e + 29,10% le presenze), mentre calano i flussi dalle altre zone della Liguria, in modo leggero per gli arrivi (-5,57%) e più consistente per le presenze (-17,58%).

“Tra gli stranieri che hanno scelto il Tigullio nel primo trimestre 2011 i francesi sono nettamente al primo posto – dice l’assessora Dagnino – con 2.316 arrivi e 4.550 presenze e un balzo, rispetto a un anno fa, del 35,76% sugli arrivi e del 43,17% sulle presenze. Al secondo posto per arrivi (1.144) e presenze (3.449) c’è la Germania che cresce del 9,06% sugli arrivi e del 17,07% per le presenze, seguita dalla Svizzera, in calo però rispetto al primo trimestre 2010 di arrivi (-17,17%) e presenze (-30,17%). In flessione anche i turisti dagli Stati Uniti (-7,56% gli arrivi e -27,43% le presenze) mentre crescono del 12,72% gli arrivi dalla Gran Bretagna, con una leggera diminuzione delle presenze (-1,96%)”.

I dati del primo trimestre 2011 segnalano che la costa del Tigullio (Chiavari, Lavagna, Moneglia, Portofino, Rapallo, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante e Zoagli) raccoglie il 96,38% degli arrivi e il 94,63% delle presenze di tutto il comprensorio e fa registrare una crescita del 11,07% degli arrivi e del 3,34% delle presenze, con aumento dei turisti italiani (+12,01 gli arrivi e + 5,07% le presenze), e anche per quelli stranieri aumentano gli arrivi (+7,74%), ma diminuiscono le presenze (-3,63%). Sulla costa del Tigullio crescono sia le presenze che gli arrivi nel settore alberghiero (che raccoglie il 91,5% sul totale degli arrivi e l’82% sulle presenze) e nelle strutture extralberghiere: per gli alberghi gli arrivi sono aumentati del 9,14% e le presenze del 1,37% rispetto al primo trimestre del 2010 e nel settore extralberghiero gli arrivi fanno un’impennata del 37,30% ,con presenze che salgono del 13,34%.

Tra i Comuni costieri Rapallo registra nei primi tre mesi del 2011 il maggiore numero di arrivi (13.158) e presenze (30.110), con un
incremento degli arrivi (+5,34%) e un calo delle presenze (-3,08%). Al secondo posto per arrivi (12.490) e presenze (25.208), Santa Margherita Ligure (+20,19% per gli arrivi e +14,89% per le presenze). Al terzo con 7.323 arrivi e 18.557 presenze Sestri Levante dove aumentano sia arrivi (+13,98%) che presenze (+5,35%). Al quarto posto per arrivi (6.461) e presenze (21.447) Lavagna, con una flessione sugli arrivi del -2,03% e sulle presenze del -8,89%.

Al quinto posto con 5.769 arrivi e 19.971 presenze Chiavari dove aumentano sia arrivi (+14,01%) che presenze (+5,72%). In forte crescita, con 1.355 arrivi e 6.135 presenze, Moneglia (+36,46% per gli arrivi e +30,25% per le presenze) e Zoagli con 763 arrivi (+60,63%) e 1.494 presenze (+47,92%), mentre Portofino con 311 arrivi e 504 presenze registra un calo sensibile sia sugli arrivi (-30,89%) che sulle presenze (-24,66%).