Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scuola, dalla Provincia ok a 14 nuovi indirizzi: sei nel Tigullio

Più informazioni su

Genova. E’ stato approvato dalla sesta commissione consiliare istruzione e formazione della Provincia di Genova, riunitasi questa mattina sotto la presidenza di Giorgio Di Tullio, il piano dell’offerta formativa degli istituti scolastici della provincia, che mercoledì 22 concluderà il suo iter con il passaggio in consiglio per poi essere inviato in Regione (dove sarà adottato senza modifiche essendo stato condiviso anche da via Fieschi durante la sua gestazione).

Obiettivo del piano, da non confondere con il piano di dimensionamento, che sarà oggetto del nuovo piano triennale regionale 2012-2014 e quindi sarà compito della prossima giunta provinciale, è l’attribuzione ai diversi istituti scolastici della provincia degli indirizzi e della specializzazioni: le scuole hanno fatto delle richieste e la Provincia, dopo averle esaminate, le ha accolte o respinte.

Fra i cinque distretti formativi della provincia, quello che ha fatto più richieste di nuovi indirizzi e specializzazioni è il quinto, quello del Golfo Paradiso e del Tigullio, a causa della particolare estensione del territorio, che induce le famiglie a fare pressione sulle scuole per avere gli indirizzi desiderati per i proprio figli più vicino a casa.
Sono state invece minori le richieste provenienti dai quattro distretti in cui si divide la città di Genova e il suo entroterra (Ponente, Genova Centro Ovest Val Polcevera e Vallescrivia, Genova Centro Est e Val Bisagno Levante), perché l’offerta è già sufficientemente ampia nel raggio di pochi chilometri.

“La logica degli accoglimenti o dei rifiuti- spiega l’assessore all’istruzione Francesco De Simone – è stata quella di garantire per ogni distretto almeno una possibilità di fare tutto”.

Distretto formativo n. 1 (Ponente):
– all’istituto tecnico tecnologico Calvino di Genova Sestri Ponente arriva l’indirizzo telecomunicazioni.

Distretto formativo n. 2 (Genova Centro Ovest Val Polcevera Valle Scrivia):
– all’istituto scientifico tecnico Primo Levi di Borgo Fornari arriva l’indirizzo informatica e telecomunicazioni;
– all’istituto tecnico tecnologico Gastaldi Abba di Genova Sampierdarena arriva l’indirizzo telecomunicazioni;
– all’istituto tecnico economico-tecnologico Einaudi Casaregis Galilei di Genova arriva l’indirizzo energia e automazione.

Distretto formativo n. 3 (Genova Centro Est):
– al liceo artistico Klee Barabino di Genova arrivano gli indirizzi scenografia e audiovisivo multimediale.

Distretto formativo n. 4 (Val Bisagno – Lavante):
– all’istituto tecnico tecnologico Firpo Buonarroti di Genova arriva l’indirizzo geotecnico;
– all’istituto tecnico economico Majorana Giorgi di Genova arriva l’indirizzo grafica e comunicazione.

Distretto formativo n. 5 (Golfo Paradiso-Tigullio):
– all’istituto professionale Caboto di Chiavari e Santa Margherita Ligure arrivano gli indirizzi servizi socio-sanitari e grafica e comunicazione;
– al liceo classico e delle scienze umane Delpino di Chiavari arriva l’opzione economico-sociale;
– al liceo scientifico-tecnico Natta De Ambrosis di Sestri Levante arrivano gli indirizzi relazioni internazionali per il marketing e informatica e telecomunicazioni;
– all’istituto tecnico In memoria dei morti per la patria di Chiavari arrivano gli indirizzi relazioni internazionali per il marketing e sistemi informativi aziendali;
– all’istituto tecnico Liceti di Rapallo arrivano gli indirizzi turismo e relazioni internazionali per il marketing;