Scommesse calcio, 16 arresti: tra gli indagati vecchie glorie di Genoa e Samp - Genova 24
Cronaca

Scommesse calcio, 16 arresti: tra gli indagati vecchie glorie di Genoa e Samp

Distinti Marassi

Ci sono anche vecchie glorie della Sampdoria e del Genoa tra i giocatori ed ex giocatori arrestati dalla polizia nell’ambito di un’inchiesta sul calcio scommesse. Questi campioni sono risultati essere parte integrante di una vera e propria “organizzazione criminale” nella quale ognuno aveva specifici compiti e ruoli, il cui obiettivo era quello di manipolare gli incontri a loro vantaggio.

Tra gli arrestati spicca il grande Beppe Signori, che militò un anno anche nelle fila della Sampdoria, e per cui sono stati predisposti gli arresti domicialiari. Poi c’è anche l’ex calciatore Mauro Bressan. L’ordinanza all’ex centrocampista di Fiorentina, Genoa, Venezia, Foggia, Bari, Cagliari e Como è stata notificata oggi nella sua abitazione di Cernobbio dalla squadra mobile comasca.

Tra gli indagati anche Stefano Bettarini, classe 1972, nato a Forlì e cresciuto nel senese. Noto al grande pubblico anche per il suo matrimonio, poi terminato, con Simona Ventura, era considerato uno fra i giocatori più belli del campionato di serie A. Ma il suo nomignolo di ‘bello’, gli aveva fatto avere qualche grana, perché proprio con questo appellativo finì nello scandalo delle scommesse che nel 2004 fece tremare di nuovo il mondo del calcio.

Uno scambio di telefonate e sms ‘sospetti’ fece finire l’allora giocatore della Samp, difeso dall’avvocato di Andreotti, Giulia Bongiorno, nel mirino anche dei giudici sportivi, che ne chiesero la squalifica per cinque mesi. La sua vita calcistica era già quasi al capolinea: il Parma per chiudere. E poi via alla carriera nel mondo dello spettacolo. Bettarini, oggi, è commentatore sportivo nella trasmissione della ex moglie Ventura, con cui sembra aver ristabilito ottimi rapporti.