Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Salpato da Vado Ligure il primo traghetto Saremar per la Sardegna foto

Più informazioni su

Vado Ligure. E’ salpato puntuale il Diomisos, traghetto della Saremar, con destinazione Porto Torres, a bordo oltre agli invitati della Regione Sardegna anche i primi turisti che hanno scelto la compagnia voluta dalla regione isolana per contrastare il “cartello” come lo ha definito il governatore Cappellacci delle compagnie di navigazioni tradizionali.

“La Sardegna non vuole essere connessa solo d’estate ma ha dovuto reagire ad un assedio sul fronte delle politiche tariffarie, noi siamo pronti a sederci attorno ad un tavolo anche per la vicenda di Tirreno e trovare un nuovo punto di equilibrio tra pubblico e privato nella gestione del traffico marittimo del Tirreno”. Così Christian Solinas, assessore regionale ai trasporti della Regione Sardegna, durante la cerimonia inaugurale del nuovo collegamento Vado Ligure-Porto Torres a bordo della nave “Dimonios”, di proprietà della compagnia regionale sarda Seremar.

“Genova è molto più trafficata e presenta più criticità sugli accosti, a Vado Ligure si può lavorare per un turismo anche frontaliero. Auspico che questo esperimento possa continuare come soluzione di sistema, assieme al tavolo con le istituzioni, vedremo comunque il 15 settembre con la chiusura dei bilanci e solo in seguito si valuteranno le alternative”.

“Temo che vi sia una strumentalizzazione mediatica sul caso Tirrenia – ha poi aggiunto l’assessore sardo -, la Sardegna vuole semplicemente giocare la sua parte nella trattativa. Penso che si possa privatizzare il trasporto marittimo, la Sardegna è un ottima regione da questo punto di vista, tuttavia non può esserci un cartello di operatori” ha concluso l’assessore regionale.

“Il collegamento tra Vado Ligure e Porto Torres è molto importante nella prospettiva di ottenere significativi risultati sul fronte dell’abbattimento dei prezzi”. Lo ha affermato l’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco intervenendo nel pomeriggio alla cerimonia inaugurale del nuovo collegamento Vado Ligure-Porto Torres a bordo della nave “Dimonios”, di proprietà della compagnia regionale sarda Seremar.

“Non più tardi del mese scorso – spiega Vesco – avevamo sollecitato l’intervento del garante della concorrenza per vigilare sui rincari alle tariffe dei traghetti per la Sardegna praticati da alcune compagnie e in quest’ottica la presenza di una società come la Saremar può sicuramente contribuire a raggiungere l’obiettivo”.

“Non va trascurato, inoltre, che la Saremar vuole assicurare continuità territoriale alla Sardegna e anche l’inaugurazione di questa tratta risponde all’esigenza di garantire e implementare i collegamenti con la Liguria, che in questo periodo vediamo minacciati dalla gestione della questione Tirrenia”.

“Naturalmente – conclude l’assessore ligure – ciò non significa che rinunceremo al servizio di trasporto pubblico che deve essere offerto dalla Tirrenia e al riguardo, posso assicurare che saremo vigili, anche e soprattutto per quanto riguarda la tutela dei posti di lavoro, sia per il comparto marittimo, sia per quelli amministrativi”.