Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Pdl: “La Giunta spende 11 mila euro per libri antichi, assurdo”

Regione. “Burlando non spenda 11 mila euro per comprare libri antichi su pizzi e merletti ma usi i soldi per le priorità dei cittadini. Tuteli la cultura coinvolgendo Fondazioni bancarie e culturali”.

Così dichiarano Matteo Rosso e Marco Melgrati che annunciano la presentazione di un interrogazione e spiegano: “la Giunta regionale ha approvato una delibera per proporre l’acquisto di quattro libri antichi che raffigurano modelli di disegni e di decori riprodotti in merletti e ricami risalenti ai primi decenni del XVI secolo, spesa prevista quasi 11 mila euro per la precisione Euro 10.912,00”.

Gli esponenti del Pdl ci tengono a rimarcare “è importante che non venga disperso il patrimonio culturale della nostra regione ma pensiamo che, in un momento difficile sotto l’aspetto economico come quello che stiamo attraversando, la Giunta regionale abbia il dovere di risparmiare risorse. Per questo riteniamo che possa essere utile che Burlando lanci una proposta a tutti quegli enti tipo Fondazioni bancarie o Associazioni che si occupano di cultura per fare in modo che iniziative di questa portata vengano portate avanti da tali organismi”.

Secondo Rosso e Melgrati infatti è giusto che la Giunta promuova iniziative di tutela e valorizzazione del patrimonio librario presente nel territorio regionale per la salvaguardia di questi testi “ ma – precisano i consiglieri regionali – pensiamo che dovere della Regione sia anche provare ad attivare circuiti virtuosi capaci, mettendo a sistema tutti quegli organismi che possono investire risorse in questa direzione, di dare risposte alternative intervenendo al fianco dell’ente regionale a tutela e salvaguardia del beni culturali presenti in Liguria ”.

“Purtroppo oggi la situazione è complessa sotto il profilo finanziario – concludono Matteo Rosso e Marco Melgrati – e questa difficoltà si riflette inevitabilmente su alcuni settori delicati della vita dei cittadini e sui servizi essenziali che gli enti devono erogare a partire dalla Sanità. Anche 11 mila euro in questa fase sono indispensabili, per questo sono convinto che sia importantissimo concentrare tutte le risorse a disposizione in alcuni comparti strategici per assicurare condizioni di vita decorose ai nostri concittadini e reperire invece altri modi i soldi necessari a garantire interventi in campi che benché utili, in questa fase sono meno indispensabili”.

Consiglieri regionali Matteo Rosso e Marco Melgrati (Pdl)