Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, consiglio unanime su Tirrenia: “Occupazione per 8 anni e servizi competitivi”

Questa mattina, al termine della discussione su Fincantieri, è stato approvato all’unanimità un ordine del giorno, presentato da Sergio Scibilia (Pd) e Gino Garibaldi (Pdl) ma sottoscritto da consiglieri di tutti i gruppi, che impegna il Presidente della Giunta ad attivarsi presso il Ministero dei Trasporti affinché la Compagnia Italiana di Navigazione s.r.l., che assorbirà la Tirrenia messa in liquidazione l’anno scorso, garantisca, per gli otto anni previsti dalla convenzione, i livelli e le qualifiche occupazionali della sede genovese.

Il documento chiede inoltre alla nuova società l’impegno a potenziare tutte le attività svolte dalla Tirrenia nel capoluogo ligure al fine di conciliare il mantenimento dei livelli occupazionali con una produttività competitiva e mantenendo il personale amministrativo in loco. Infine l’ordine del giorno chiede che si valuti l’opportunità di potenziare la presenza Cin in Liguria attraverso l’introduzione di nuove rotte considerata la posizione strategica della Liguria al fine di garantire un servizio di collegamenti soddisfacente sul territorio.

In Liguria gravitano 250 lavoratori fra il personale imbarcato e 60 amministrativi che nella sede genovese svolgono anche servizi per la compagnia di bandiera tunisina. Ad essi va aggiunto il notevole indotto.

Il documento approvato oggi dal Consiglio regionale è scaturito da un incontro fra la commissione attività produttive del Consiglio regionale (presidente Scibilia, vice Garibaldi) e le organizzazioni sindacali. In quella occasione è stato ricordato che con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, Tirrenia di Navigazione S.p.A. il 5 agosto 2010 è stata ammessa alla procedura di amministrazione straordinaria ai sensi dell’art. 2 della legge 18 febbraio 2004 n. 39. La procedura di cessione ha visto un’unica proposta di acquisto da parte di CIN – Compagnia Italiana di Navigazione srl, cordata formata dai seguenti imprenditori italiani del settore del cabotaggio marittimo: Grimaldi, MSC e gruppo Moby. L’offerta era pervenuta il 19 maggio 2011.
Purtroppo, come sottolinea il documento approvato, “il piano industriale di CIN prevede il mantenimento degli attuali livelli occupazionali solo per due anni a fronte del periodo di otto anni previsti dalla convenzione”. Inoltre Tirrenia “ha progressivamente ridimensionato la sua presenza a Genova ed in Liguria attraverso la successiva dismissione delle tratte Genova-Palermo e Genova-Cagliari”. Di conseguenza “qualsiasi diminuzione del personale ad oggi occupato da Tirrenia, rappresenterebbe un ulteriore depauperamento del tessuto economico ligure”.