Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Referendum, Legambiente e Grillo: “Grande vittoria sul nucleare, ora aspettiamo piano energetico” foto

Genova. Si festeggia a Genova, per le vie e le piazze della città. Dopo i dati provenienti dal viminale che parlano del 57% dell’affluenza nazionale, Legambiente Liguria e il comitato “2Si per l’acqua Bene Comune” sono scesi in piazza a celebrare il risultato con striscioni e bandiere.

“Una grande vittoria dopo un lavoro enorme che abbiamo svolto in questi anni per il nucleare – spiega Elena Dini, responsabile Energia Legambiente Liguria – Siamo contentissimi perchè c’è stata un’affluenza altissima. I problemi cominciano ad essere percepiti dalla pesone, perchè si rendono conto che le decisioni non possono essere delegate al governo, sa hce sia di destra che di sinistra.

“Ora  – continua l’esponente di Legambiente – bisogna vedere i passi concreti che verranno fatti. Siamo in attesa da circa 10 anni di un piano energetico nazionale. Speriamo che sia la volta buona”.

“Siamo ancora un popolo! E’ stato raggiunto il quorum per tutti e 4 i referendum. Per il nucleare é il secondo referendum con cui i cittadini hanno mandato affanculo i partiti. Vedremo se avranno il coraggio di riproporlo. Saluto con affetto Formigoni, Chicco Testa, Veronesi e il Bersani di quarta generazione”. Così il comico genovese commenta la vittoria al referendum. Da Genova, dove ha votato, Grillo scrive sul suo blog: “Per l’acqua arriva ora la parte più complicata, come restituire al pubblico la gestione e sottrarla alle varie Veolia, Suez e Smat. Non sarà facile. Oggi ha vinto il popolo italiano, i cittadini. I partiti inizino a fare le valigie. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure”.