Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo, a luglio il palio pirotecnico: fuochi di passione e di fede

Rapallo. La lunga estate della Liguria comincerà a “esplodere” con le Feste di luglio 2010 di Rapallo in onore della Madonna di Montallegro che ospitano   il tradizionale e grande Palio Pirotecnico curato dai massari dai sei sestieri cittadini . Decine di migliaia di bombe e fumi multicolori sparati di giorno e di notte.
Leit –motiv della Feste di luglio- che si apriranno con l’esposizione nella basilica dei santi Gervasio e Protasio dell’Arca della Madonna – le sparate di antichi mortaletti  e i fuochi artificiali sul mare, i lumini in mare, le processioni  e gli antichissimi riti religiosi  con l’icona  consegnata dalla Vergine al contadino Giovanni Chighizola il 2 luglio 1557.
La  tre-giorni di grandi spettacoli pirotecnici sul mare  e di antiche sparate- da venerdì 1 a domenica 3 luglio- sarà curata dai Sestieri  rapallesi di  Borzoli, Cerisola, Cappelletta, Costaguta, San Michele, Seglio, con il comune e l’ Ascom e il patrocinio della Regione Liguria che per la sera del 2 metterà a disposizione, con Trenitalia, un treno speciale.
La manifestazione è stata presentata in mattinata in Regione Liguria  dall’assessore al turismo Angelo Berlangieri e Enrico Vesco  con il sindaco di Rapallo Mentore Campodonico,   monsignor  Lelio Roveta, della basilica dei santi Gervasio e Protasio di Rapallo,   i rappresentanti dei  Sestieri  rapallesi di  Borzoli, Cerisola, Cappelletta, Costaguta, San Michele, Seglio, il presidente di Ascom Rapallo Elisabetta Lai, lo storico Umberto Ricci.

I fuochi artificiali , che richiameranno a Rapallo  decine di migliaia di persone, sono allestiti dai maestri pirotecnici di sei aziende di Campania, Sicilia, Puglia e Liguria e aprono, di fatto, la lunga estate pirotecnica di tante località del territorio. Dai grandi  pontoni ormeggiati nel golfo sono in programma due spettacoli , uno di giorno e l’altro di sera allestiti dalle ditte Pirotecnica Vesuvio  di  Castagnozzi (Napoli) per il Sestiere  Seglio, Pirotecnica Tigullio di Rapallo (Cappelletta), Giuseppe Catapano (Napoli) per Borzoli,  La Rosa Fireworks  di Bagheria (Palermo) per Cerisola,  Ugo Lieto Fireworks di Visciano (Napoli)  per il sestiere San Michele  e   Bartolomeo Bruscella Fireworks di Modugno (Bari) per Cerisola.  Prima dei fuochi artificiali, il rituale dei “reciammi”, con le sparate dei sestieri.

Domenica 3 luglio, dopo la solenne processione con i tradizionali Cristi per le vie della città,  gran finale  con il saluto alla Madonna dei sestieri, la sparata dei ragazzi, l’ “incendio” dell’Antico Castello sul mare e i fuochi curati dall’azienda  BLB Fireworks i Benito Bruno Liccardo , per il sestiere Borzoli.