Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Provincia: stanziati 6.5 milioni di euro per la messa in sicurezza dei torrenti

Genova. Pioggia su alvei e frane, ma questa volta è una pioggia benefica di milioni di euro. Questa mattina l’assessore provinciale
Paolo Perfigli ha firmato un protocollo d’intesa con i comuni di Rezzoaglio, Campo Ligure e congiuntamente Genova e Mele per il
riutilizzo dei fondi residui del mutuo acceso a suo tempo per i lavori effettuati sul torrente Leira a Voltri.

Il risparmio ottenuto dalla Provincia è stato consistente: 6.5 milioni di euro. Poco meno della metà della cifra tornata disponibile sarà utilizzata dai comuni firmatari per la progettazione esecutiva e i lavori veri e propri. Mele e Genova hanno ottenuto complessivamente un milione e mezzo, di cui 900.000 euro alla città capoluogo, per altri interventi ancora necessari sul Leira.

Un torrente, che in epoca per fortuna ormai lontana – gli ultimi eventi negativi risalgono all’inizio degli anni ’90 – ha procurato disagi
e vittime nel ponente genovese. Un milione e trecentomila euro va a Campo Ligure per la sistemazione della copertura del torrente Ponzema. Infine trecento milioni sono stati destinati alla conclusione delle opere di consolidamento della frana di Alpepiana, nel comune di Rezzoaglio. Un movimento franoso che aveva allarmato i residenti.

Per tutte queste opere, che saranno eseguite dai comuni stessi, si prevede la partenza dei lavori all’inizio del 2012, perché la progettazione definitiva è già pronta, manca solo quella esecutiva. La cifra residua, restano a disposizione della provincia ancora 3.400.000 euro, è destinata all’intervento sul rio Migliarese di Busalla, dove ci vogliono 1.260.000 euro e per vari interventi in comune di Genova. Il più importante di questi è senza dubbio quello sul rio Penego a Quarto.