Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piazza Palermo, indagine Municipio: la maggioranza vuole mercato bisettimanale, parcheggi e pulizia foto

Più informazioni su

Genova. L’indagine ideata e condotta dalla 2° commissione del Municipio Medio Levante sulla vicenda del mercato di Piazza Palermo è cominciata con una convocazione ad hoc sul mercato lo scorso 9 maggio ed è proseguita con le audizioni dei residenti, dei commercianti e degli ambulanti. La formula dei questionari in queste settimane ha portato a una partecipazione che ha superato la quota di 400 persone intervistate.

La maggior parte dei questionari sono arrivati da residenti alla Foce, il 77,8%, in quota minore da residenti fuori Municipio, 11,8% e a seguire si sono espressi i cittadini di Albaro (8%) e di San Martino (2,4%).

La partecipazione è stata trasversale e ha visto il contributo, oltre che di semplici cittadini che spontaneamente sono voluti intervenire per dire la loro sulla vicenda del mercato, di un comitato che è sorto in Piazza Palermo e dei commercianti della zona.

Il primo interrogativo riguardava la cadenza settimanale del mercato, la risposta prevalente è andata verso il mantenimento della frequenza attuale: lunedì e giovedì per il 54,2%, a seguire un più modesto 26,3% di chi non lo vorrebbe mai e ancora il 9,2% che preferirebbe il mercato un solo giorno la settimana, il 5,3% per tre giorni alla settimana (il terzo giorno sarebbe la domenica) e infine un 3,9% chiede la domenica e il giovedì.

Molto interessante è il bilancio che gli intervistati hanno fatto delle priorità di intervento per ristabilire l’equilibrio fra quartiere e presenza del mercato, a pari merito sono stati individuati l’esigenza di parcheggio e la pulizia delle strade post-mercato, entrambi col 23,5%. Altro dato interessante è quello di coloro che chiedono un’adeguata delimitazione del mercato, il 19,3% a seguire chi chiede la riorganizzazione della viabilità locale col 15,8% e ancora chi chiede maggior sicurezza (13,1%) e diverse fasce orarie di mercato (4,8%).

Quasi tutti i questionari compilati erano corredati anche da commenti (in un apposito spazio per il commento libero) più o meno ricorrenti riguardanti: il miglioramento del tracciato dei marciapiedi e del verde presente sulla piazza, la richiesta di una presenza più assidua della Polizia Municipale, il contrasto all’abusivismo che si manifesta nelle zone di confine (via Barabino e via Montesuello), il problema dell’accessibilità dei mezzi di soccorso e ai passi carrabili, non ultima l’urgente questione della protezione dello spazio antistante la scuola ove transitano i bambini.

“La maggior parte dei partecipanti all’indagine è residente nel quartiere della Foce – dichiara Stefano Costa (L’Altra Genova) – Presidente della 2° commissione tale dato è significativo e conferma l’attendibilità della procedura adottata. Dai dati emergono alcuni elementi rilevanti, specie per quanto concerne il bilancio delle priorità di intervento: tra le problematiche più sentite si rileva la necessità di un’adeguata delimitazione dell’area di mercato, nonché una maggior presenza della Polizia Municipale in loco, per far fronte a emergenze quali l’abusivismo e la sosta irregolare. Tale metodo di lavoro ha consentito al Municipio di raccogliere elementi di riflessione e approfondire problematiche di varia natura, promuovendo un dialogo costruttivo tra tutti i soggetti coinvolti (Cittadini, Operatori Commerciali, Scuola,…), che auspichiamo possa proseguire nelle fasi successive del percorso.”

“Il dato di maggior soddisfazione è quello della partecipazione, già nella mattinata del 9 maggio quando eravamo in Piazza Palermo abbiamo registrato un forte interesse sull’argomento – commenta Alberto Pandolfo (PD) Vice Presidente della 2° commissione – chi consegnava i questionari, chi dialogava con noi per portare segnalazioni e chi invece proponeva la propria soluzione. A seguire, con le sedute tenute in Municipio, è proseguito il confronto con i vari interlocutori (residenti, commercianti, ambulanti, scuola, utenti del mercato), per segnalare quelli che i questionari hanno dimostrato essere i problemi prevalenti: quello dei rifiuti post-mercato e quello della sosta.

Rispetto al tema della cadenza settimanale del mercato, Piazza Palermo è in grado di supportare una frequenza bisettimanale, come quella attuale: lunedì e giovedì, scelta dalla maggioranza degli intervistati e le condizioni di insediamento potranno migliorare andando incontro alla soluzione dei molteplici elementi rilevati dall’indagine.

Le istanze più urgenti credo debbano trovare accoglimento nell’imminente progetto di riqualificazione di parte della Piazza.Il tema che mi sta più a cuore è quello della sicurezza: sia dei bambini della scuola limitrofa al mercato, e per questa ragione nel progetto di riqualificazione previsto chiederò con forza che l’area antistante sia protetta, e contestualmente di tutti i residenti degli stabili dell’intorno, garantendo la possibilità di passaggio dei mezzi di soccorso”.