Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piaggio a Villanova, i sindacati soddisfatti. Marchi (Cisl): “Fondamentale consolidare lo stabilimento di Sestri”

Più informazioni su

Villanova d’Albenga. “Siamo soddisfatti di quanto abbiamo visto oggi e delle parole che sono state dette: bisogna valorizzare e garantire entrambi i siti di produzione, a Villanova e a Sestri Ponente”. Così Maurizio Marchi, delegato Rsu Fim Cisl, alla posa della prima pietra dello stabilimento Piaggio sul territorio albenganese. “Produzione, sviluppo e continuità occupazionale possono essere assicurate definendo le aree di competenza per la produzione del futuro P1XX. Anche Genova dovrà avere bisogno di spazi per dare avvio a nuove produzioni ed è fondamentale che l’insediamento di Sestri si consolidi nel territorio e nel tessuto industriale genovese”.

Le produzioni oggi realizzate a Finale Ligure (costruzione di parti e subassiemi del proprio prodotto di punta, il velivolo P180 Avanti II) verranno trasferite a Villanova. A Genova resterà la linea di assemblaggio finale e collaudo. Ma il presidente della società Piero Ferrari ha annunciato che ci saranno novitià nella produzione aeromotoristica.

“E’ uno dei progetti più importanti che si sta concretizzando in questo momento, non è solo un trasferimento ma un progetto industriale di un’azienda privata che rimane qui, si consolida, cresce” afferma il segretario provinciale della Cgil, Francesco Rossello. “La speranza è che si susseguano le pietre nei tempi previsti, con l’ultimazione del complesso produttivo, e che si possano seguire i programmi motoristici e la messa in produzione del nuovo velivolo. Inoltre – conclude Rossello – ci auguriamo che la vicenda Piaggio inneschi un circolo virtuoso in tutta la provincia, con effetti sulle altre realtà, come quelle lontane anni luce quale Ferrani”.