Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Manifestazione Selex-Elsag: pareri discordanti dei sindacati sul piano aziendale

Genova. Prima della manifestazione, che si sta svolgendo in queste ore a Cornigliano, gli operai della Selex-Elsag hanno svolto assemblee in fabbrica. Sui contenuti del piano, che ha validità biennale, i sindacati hanno espresso pareri diversi: è una “integrazione tra due aziende e non un rilancio, occorreva fare qualcosa di più che non soltanto assemblare”, segnala il segretario Liguria Fim-Cgil, Antonio Caminito. Per il quale il negoziati va condotto secondo il principio del ‘no molto a pochi ma poco a tutti’.

Antonio Apa, invece, segretario Uilm-Uil, sul piano esprime un “giudizio positivo”. Tutti d’accordo sull’esigenza di chiudere l’accordo e far “sparire” le 240 unità in cassa integrazione a rotazione quadrimestrale, escluse da forme di solidarietà.

“Inaccettabile ci siano lavoratori di serie a e di serie b”, dice il segretario Fim-Cisl, Claudio Nicolini. Per la RSU di Genova, va inoltre, ridotto il numero del personale in Cigs, anche considerando le cessioni cui l’azienda ha dato corso; la Cigs va gestita in modo solidaristico; il numero di giornate annue proposte dall’azienda (50) devono essere ridotte. In Liguria le due aziende occupano circa 2.200 persone. I negoziati riprenderanno il 27 e il 28 giugno.