Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ladro in Ucraina, badante nel levante genovese: ricercato in manette

Genova. In patria aveva un passato da ladro, e una pena da scontare, ma nel settembre del 2009 era entrato in Italia dall’Ucraina per svolgere l’attività di badante in una località del levante genovese. Senza considerare, però che proprio la procedura del permesso di soggiorno avrebbe smascherato i pecedenti penali non scontati.

A maggio di quest’anno l’uomo ha infatti presentato la domanda di rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro e, come di consueto, sono stati avviati dall’Ufficio Immigrazione tutti gli accertamenti previsti dalla procedura di rinnovo. L’Ufficio Immigrazione ha così scoperto che il trentaduenne, un mese prima di lasciare il proprio Paese, aveva commesso un furto in un appartamento, rubando denaro contante per un valore di 6700 dollari e 4000 euro. La Polizia ucraina, che aveva condotto le indagini sul posto, era riuscita a scoprire l’identità dell’autore del furto e il Tribunale di Sumy aveva così emesso, qualche mese dopo, un provvedimento di cattura, eseguito nei giorni scorsi dagli uomini dell’Ufficio Immigrazione di Genova. Ora l’uomo si trova nel carcere di Marassi, in attesa di rientrare in patria per scontare la pena.