Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, un progetto per ripensare la viabilità cittadina

Genova. Ieri sera, giorno di movida, dalle 11 fino alle 12 circa, un lungo serpentone di macchine si è mosso lentamente da Di Negro fino al Porto Antico. Incidente? Lavori in corso? No, tutto normale, compreso il posto di blocco della polizia municipale proprio all’inizio del tunnel di Caricamento, che probabilmente rallentava il deflusso delle macchina ma che non giustifica la lentezza dello scorrimento.

E’ inutile negarlo, quando si parla di città e amministrazione, la questione del traffico, dei pedaggi, dei parcheggi è estremamente rilevante. Genova ha vissuto negli ultimi anni costanti cambiamenti, tra lavori e diversi cambi di marcia. Quante volte è cambiata la viabilità in via XX Settembre? E quante volte ancora quello in via Brigate Partigiane?

E’ dunque logico che il sindaco Marta Vincenzi, in cerca di una riconferma come candidata alle prossime amministrative del 2012 prova a giocarsi le sue carte anche su questo tema.

I temi del traffico sono tanti e spinosi: dallo snodo ferroviero, fino alla linea della metro da rafforzare fino a Brignole, e poi l’interscambio tra mezzi su gomma e auto private.

Il sindaco intende perciò mettere a punto un bando di concorso proprio per ricevere progetti di riorganizzazione della viabilità cittadini. “Entro fine anno vorrei passare alla progettazione”.

Dunque non solo via XX Settembre, la strada più bella d’Europa come è stata definita ieri dal sindaco durante un incontro alla Facoltà di Architettura: non si tratta perciò di pensare solo al polmone cittadino, ma di guardare a tutte le arterie, non solo per arrivare a rendere veloce raggiungere il centro cittadino dagli estremi Voltri e Nervi, ma per raggiungerlo agevolmente anche dalla vicina Sampiardarena … anche il venerdì sera.