Genova, ricattava una squillo per ottenere rapporti sessuali: nei guai ex maresciallo - Genova 24
Cronaca

Genova, ricattava una squillo per ottenere rapporti sessuali: nei guai ex maresciallo

Prostituzione stradale

Genova. E’ finito in grossi guai il maresciallo Stefano Cavanna, che per due anni è rimasto alla guida delle caserme genovesi. L’ex comandante, infatti, avrebbe ricattato una squillo, pretendendo rapporti sessuali. Una vicenda che porterà il militare a processo immediato.

L’indagine è stata condotta dal sostituto procuratore Paola Calleri e da altri carabinieri, di fatto colleghi dell’imputato.  Quattro i rapporti nati dietro le intimidazioni del sottufficiale, che con la scusa di “accertamenti” si sarebbe recato nel “basso” della prostituta, di origini straniere. Al centro del ricatto, la minaccia di espulsione dall’Italia.

leggi anche
tribunale di genova
In appello
Costrinse prostituta a rapporti sessuali: pena ridotta per carabiniere