Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, pendolari: “Con il caldo, treni subito in tilt”

Genova. Se in inverno qualche fiocco di neve o la colonnina del termometro di qualche grado sotto lo zero rischiano di provocare gravi disagi alla circolazione, in estate le prime ondate di caldo mettono a dura prova i locomotori, gli impianti di condizionamento delle carrozze e i nervi di chi utilizza quotidianamente i treni.

A denunciare quanto accaduto ieri sono i pendolari del blog GenovaMilanoNewsLetter. “Ieri, nel primo vero giorno caldo e afoso della stagione, inesorabilmente abbiamo già pagato i primi grossi disagi – spiegano – Nessuno dei 4 treni della sera (IC 675, IC 679, RV 2195 e IC 685) è riuscito ad arrivare con un ritardo ‘sostenibile’ a Genova”.

L’IC 675, infatti, è arrivato a Genova Principe con 15 minuti di ritardo, subendo problemi di circolazione fra Arquata e Ronco. L’IC 679, invece, è arrivato a Brignole con ben 29 minuti di ritardo. Partito alle 18.19, già con 14 minuti di ritardo per intervento tecnico all’ impianto di aria condizionata sulla carrozza 1, ha perduto la traccia circolando accodato a due regionali.

Sorte ancora peggiore è toccata ai pendolari del treno Rv 2195, che al suo arrivo a Brignole aveva accumulato addirittura 50 minuti. Partito alle 19.08 con 35 minuti di ritardo, a causa della mancanza materiale del corrispondente 2534 (ieri cancellato) e il conseguente reperimento materiale sostitutivo, instradato via Busalla. L’IC 685, infine, è giunto a Brignole con 22′ di ritardo. Partito alle 19.20 con 15′ di ritardo per problemi tecnici al locomotore.