Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, concorso per borsa di studio sul disturbo bipolare dell’umore

Più informazioni su

Genova. L’Associazione Amici dell’Istituto Mario Negri (Genova e Riviera di Levante) e il RINA – Registro Italiano Navale – hanno pubblicato in questi giorni il bando relativo alla Borsa di Studio, che vedrà un giovane laureato impegnato nello studio delle cause di insuccesso nel trattamento del disturbo bipolare dell’umore, al fine di individuare i provvedimenti necessari a prevenirle e a superarle.

“Complessità e continuità del trattamento del disturbo bipolare dell’umore” è il titolo della borsa di studio triennale, che, donata dal RINA, verrà assegnata ad un ricercatore laureato presso un’Università italiana o estera, residente in Liguria, nominato vincitore del relativo bando.

Il valore complessivo della borsa di studio è di 36 mila € e il progetto si svolgerà presso il Dipartimento di Neuroscienze, Laboratorio di Epidemiologia e Psichiatria Sociale dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” di Milano e la Clinica Psichiatrica dell’Università di Genova.

Possono accedere al concorso i candidati residenti in Liguria in possesso di laurea o laurea magistrale o dottorato in Statistica, ovvero laurea magistrale in Biostatistica, o laurea magistrale in Scienze Matematiche e Fisiche conseguite presso un’Università italiana, oppure i candidati in possesso di un titolo equivalente conseguito presso un’università estera. Un curriculum di studi ed esperienze in ambito epidemiologico e biomedico rappresentano titoli preferenziali.

Per il vincitore della borsa di studio durante il triennio di lavoro sarà messo a disposizione un alloggio a pagamento nel residence dell’Istituto Mario Negri.

La domanda di partecipazione al concorso con relativo curriculum dovrà essere inviata alla segreteria del Dipartimento di Neuroscienze dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” (Via Giuseppe La Masa 19, 20156 Milano).

Le domande potranno essere presentate entro il 31 luglio 2011 alle ore 13.00. L’intero bando è disponibile sul sito www.marionegri.it.

“Tristezza, felicità, insonnia o ipersonnia, deliri, stanchezze profonde, questi e tanti altri sintomi terribili sono tipici di questo disturbo che può raggiungere anche la fase maniacale. Una malattia silenziosa, pericolosa e attualissima, dove la scienza ancora non ha completato le sue ricerche. Ringrazio il RINA che ci da la possibilità di portare avanti queste investigazioni che serviranno a creare e trovare nuove cure, più efficaci e meglio tollerate” – ha affermato Anna Maria Norero, Presidente dell’Associazione Amici Mario Negri –.

“Il RINA ha scelto di sostenere il progetto di ricerca sul Disturbo Bipolare dell’Umore promosso dall’Associazione Amici dell’Istituto Mario Negri in linea con la mission che anima l’attività del Gruppo volta a promuovere l’elevata professionalità e la ricerca. Oggi il RINA è attivo nel delicato settore della sanità con servizi atti a favorirne il miglioramento organizzativo e gestionale, la sicurezza degli ospiti e degli operatori, la funzionalità delle strutture; la partnership con l’Associazione Amici dell’Istituito Mario Negri va proprio in questa direzione.” – ha concluso Emma Tomaselli, Responsabile della sezione Sanitaria del RINA -.

Ufficio stampa Rina