Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, arrestato Antonio Gorizia: malavita allarme e questione politica per la città

Genova. L’allarme fu lanciato per primo dal sindaco Marta Vincezi, è fu quasi un grido, inaspettato. Lo scrittore Roberto Saviano quando ricevette la laurea honoris causa a Genova lo dichiarò apertamente, alla domanda “Anche la Liguria deve stare attenta alla criminalità organizzata?”, rispose fermamente “Soprattutto la Liguria”. Lo scrittore e studioso di mafie Nando Dalla Chiesa, lo ricorda sempre, ogni volta che tiene qualche incontro pubblico a Genova.

Gli episodi degli ultimi mesi raccontano che sempre più l”intreccio fra economia e malavita si è impossessato della Liguria, in maniera impressionante nell’imperiese, per poi moltiplicare episodi anche a Genova.

Nella notte, lo rende noto questa mattina il SecoloXIX, è stato arrestato Antonio Gorizia (attualmente detenuto nel carcere di Marassi), il cui arresto è stato ordinato e effettuato a seguito della indagine di cui già ieri si sono conosciuti i dettagli e che ha portato l’arresto di 140 persone e al sequestro di quasi 70 milioni di euro in immobili in quattro diverse regioni.

Quello che sconcerta è che l’arresto è avvenuto a Serra Riccò, dove sembra vivesse da un anno.

Se i legami tra n’drangheta e Lombardia sono ormai noti, ratificati e hanno portato già a molti arresti e forse hanno anche contribuito alla vittoria di Pisapia come sindaco di Milano, proprio come scelta in opposizione a quell’intreccio di affari e malavita che si stagliava all’orizzonte dell’Expò 2015, quello che sta emergendo in queste ore sul territorio piemontese e ligure aggiunge nuova (inquietante) luce, sullo nord Italia.

Nonostante l’allarme della Vincenzi e a maggior ragione considerati questi episodi di cronaca, il livello di guardia deve necessariamente essere tenuta ancora alto, e Genova, che si sta preparando con lentezza alle prossime elezioni amministrative, deve avere tra i temi anche quello della malavita, come combatterla e come mandarla via dall’economia della città.