Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Football americano, i Predatori Golfo del Tigullio si concentrano sul settore giovanile

Chiavari. Messo da parte il campionato di serie A2, quest’anno avarissimo di risultati agonistici, i Predatori si dedicano anima e corpo al settore giovanile.

I giovani che bene hanno fatto nel campionato maggiore appena concluso si stanno allenando alla Colmata di Chiavari (lunedì e mercoledì dalle 20 alle 21,30) sotto la guida di Alberto Malabruzzi in veste di head coach. A coadiuvarlo è Glauco Fantoni, colonna della difesa ligure, che seguirà appunto il reparto difensivo dei Predatori del futuro.

Per dare una mano ai due coach è stato allestito un buon coaching staff formato da Massimiliano Cassinelli (per i quarterback), Roberto Ravera (RB), Michael Repetto (WR), Andrea Parri (linea d’attacco), Andrea Ragazzoni e Michele Castelli (linea di difesa), Tullio Del Giudice (linebackers e secondario). Gli special teams sono stati affidati a Mario Roncagliolo.

Gli allenamenti sono iniziati lunedì 12 giugno e andranno avanti almeno fino a metà luglio. L’orario degli allenamenti e il campo sono stati scelti per poter coinvolgere il maggior numero di ragazzi possibile. La Colmata è facilmente raggiungibile e l’orario permette anche agli atleti più giovani di poter partecipare all’attività senza avere troppi problemi per il rientro. L’attività sul campo sarà intervallata da sedute teoriche nel corso dell’estate che serviranno subito per istruire i ragazzi più giovani e poi per spiegare i vari giochi inseriti nel “playbook”.

Intanto domenica si è svolto un raduno per gli atleti nati tra il 1993 e il 1995, volto a far avere al coaching staff della nazionale un quadro reale della situazione dei vari settori giovanili. Una cinquantina i ragazzi presenti al campo dei Rhinos provenienti da Liguria, Piemonte e Lombardia, tra i quali ben cinque Predatori che ben hanno fatto, sotto gli occhi attenti del responsabile Pietro Marotta.

I cinque arancioni (Giacomo Ravera, Enrico Segarini, Alessandro Del Giudice, Federico Spiaggi e Davide Gibertini) si sono messi in luce, soprattutto per quanto riguarda il lavoro in linea di difesa di Segarini e Del Giudice.

Prossimo appuntamento per lo Junior Players Development Program è per metà luglio, quando si terrà un ulteriore raduno, probabilmente a Bergamo, a casa dei Lions. Poi, in occasione del Four Helmets in programma quest’anno a Luino, la Federazione schiererà una nazionale sperimentale Under 19 che affronterà probabilmente i pari età dei Lugano Lakers, compagine svizzera che partecipa al campionato nazionale di categoria.