Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fincantieri, Merlo: “Sento puzza di bruciato, inutile partecipare al tavolo senza condizioni”

Genova. Sulla nuova piega che ha preso la vicenda Fincantieri, e in particolare sulla diminuzione dei fondi per il ribaltamento a mare, anche il presidente dell’Autorità Portuale, Luigi Merlo ha espresso la più viva preoccupazione. Con una metafora, Merlo ha dichiarato di “cominicare a sentire odore di bruciato perché dopo diverse bozze di accordo di programma, discussioni, procedure, impegni da parte del ministero, ieri ci è arrivata la comunicazione di una disponibilità di soli 50 milioni di euro e, forse, con un impegno futuro, altri 10. Queste opere necessitano di una copertura finanziaria totale e, in questo caso, la procedura si paralizzerebbe”.

Merlo non parteciperà al tavolo tecnico convocato per domani dal ministero: “Penso sia inutile partecipare ad una riunione se non esistono le condizioni. Ci sono le condizioni, con provvedimenti specifici per recuperare le risorse e, solo a fronte di queste si potrà sottoscrivere un accordo. Vogliamo certezze di base perché non vogliamo sia illusa la città e i lavoratori”.

Il presidente dell’Autorità Portuale spera “che tutti spingano per la realizzazione di quest’opera ma non ho questa certezza e queste ultime notizie mi fanno pensare che qualcuno potesse sperare che quest’opera non fosse mai realizzata. La determinazione e la fermezza con cui siamo andati avanti, forse – ha concluso – ha rotto i piani di qualcuno che pensava che l’autorità prtuale non fosse in grado di dare risposte in tempi certi”.