Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Favale, torna la Festa dell’Emigrante: riunione dei liguri nel mondo

Più informazioni su

Favale di Malvaro. Torna la tradizionale Festa dell’Emigrante, giunta alla sua cinquantunesima edizione, come sempre promossa dal comune con il sostegno della Consulta regionale dell’emigrazione e l’Associazione dei Liguri nel Mondo.

La festa si svolgerà domani e il suo scopo tradizionale è quello di riunire tanti liguri emigrati all’estero e le loro famiglie con una marcata prevalenza di “fontanini”. Favale di Malvaro, piccolo centro agricolo della Val Fontanabuona, è il paese della famiglia di Amedeo Pietro Giannini, il più geniale banchiere del XX Secolo, fondatore della Bank of America.

L’idea di festeggiare gli emigrati venne, nel 1960, all’allora giovanissimo sindaco di Favale di Malvaro Dario Casassa. Tradizione oggi continuata dal sindaco Ubaldo Crino e dall’ex sindaco Giovanni Boitano, assessore regionale all’Edilizia e ai Lavori Pubblici.

Sempre più numerosa la Comunità estera che ogni anno viene a raccontare nella piazza di Favale la loro storia di emigranti, nel mai cancellato ricordo del loro comune di origine.

La festa di domani, rivolta in particolare agli emigrati levantini del Sudamerica sarà allietata dal gruppo musicale Santa Rosa della Pampa ( Argentina, Perù, Venezuela, Uruguay, Ecuador e altri Paesi).

In programma, sempre domenica a Favale di Malvaro, la nona edizione del premio “Radici”, assegnato a un emigrato ligure che si è particolarmente distinto in campo economico- sociale o culturale per aver tenuto vivo il collegamento con la propria terra d’origine. Quest’anno il premio sarà consegnato a Aldo Cuneo, responsabile dell’associazione dei liguri in Olanda, che da anni lavora per la comunità italiana e ligure.

Sabato 2 luglio, a Favale è in programma un nuovo appuntamento con la Festa dell’Emigrante in versione etnica con la musica del Gruppo Folk Favale e tanti piatti della cucina sudamericana.