Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Enac, Burlando su Pronzato: “Lo scelsi perché era esperto nel settore emerci”

Genova. Il governatore della Regione Liguria, Claudio Burlando, mantenendo sempre una certa discrezione, ha spiegato perché scelse Franco Pronzato, arrestato per le tangenti all’Enac, fra gli esperti per le sfide che attendevano il ministero dei Trasporti nel 1996.

L’allora ministro Claudio Burlando, infatti, ha ricordato la chiamata a Roma di Pronzato, che si è subito autosospeso dal Pd. Nessun commento sulla vicenda, per evitare banalità, ma un ricordo tecnico di come Pronzato entrò nello staff ministeriale. “C’erano duecento persone tra consulenti e consiglieri – ha detto il presidente ligure – e le dimezzai. Tra i consiglieri ce n’erano anche di non pagati, tra questi Massimo D’Antona. Per i complessi rapporti con il mondo dell’ autotrasporto chiamai Pronzato perché lo conoscevo e, lavorando alla Tnt Traco, era esperto del settore”.

“Credo che si avvicinò al partito in quei tempi – dice Burlando – eravamo amici ma non lo avevo mai visto prima nelle sezioni”. Fu una scelta tecnica, dunque, non politica. “Le sue consulenze erano molto utili – ricorda Burlando – sapeva tenere i rapporti molto bene, tanto che in seguito anche i ministri Treu e Bersani lo tennero come consigliere. Mai, in quegli anni, ci furono voci negative su di lui”.