Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Don Seppia, Bagnasco torna nella parrocchia di Sestri: “Guardiamo avanti con fiducia”

Genova. A distanza di un mese, il presidente della Cei e arcivescovo di Genova cardinale Angelo Bagnasco è tornato stamani nella chiesa genovese dello Spirito Santo a Sestri Ponente, sconvolta per l’arresto di don Riccardo Seppia, accusato di tentata violenza sessuale, offerta di stupefacenti, tentata induzione alla prostituzione minorile, detenzione di materiale pedopornografico e cessione di droga.

Bagnasco dopo essersi fermato in preghiera davanti al tabernacolo, ha stretto la mano ad alcuni parrocchiani prima di prepararsi per celebrare la messa per la festa dello Spirito Santo, patrono della chiesa di via Calda. La mattina è stata anche l’occasione per celebrare don Roberto Ghiara, il nuovo amministratore parrocchiano.

“La gioia di questa festa è oggi offuscata da quanto è accaduto, ingiustificabile e grave, e che ha ferito le nostre anime. Ci addolora e ci addolorerà sempre – ha affermato Bagnasco – Sono con voi oggi – ha detto il cardinale – Preghiamo per tutti, soprattutto per quanti, in qualunque modo, sono stati anche solo sfiorati dal male. Preghiamo perché la luce della fiducia e della speranza, messa alla prova di venti oscuri, ritorni presto a brillare più forte e vivida per il bene di tutti”.

”Vi ringrazio del vostro attaccamento alla chiesa – ha continuato il cardinale. Ho sentito echeggiare la vostra anima ed il vostro cuore. L’anima, il cuore e la volontà di guardare avanti, di non restare ripiegati sotto le ferite, di rinnovare la fiducia, la speranza di stare uniti nell’amore di cristo e del vangelo”.

“La cura di questo giorno e di questa chiesa – ha aggiunto – la cura che mi è stata sottolineata anche da don Roberto Ghiara, mostra ancora una volta il vostro attaccamento alla chiesa, la vostra chiesa, e la volontà di guardare avanti con fiducia insieme. Vi ringrazio per questa testimonianza. Il Signore è e resta con noi nella divina Eucaristia, nella preghiera, nelle Sacre Scritture, nella carità fraterna, nella comunità cristiana. Lui è sempre con noi”.