Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cooperazione internazionale: in consiglio regionale scoppia la bagarre

Genova. Il programma regionale per la cooperazione allo sviluppo e la solidarietà internazionale ha portato tutt’altro che pace in consiglio regionale. Già ieri il dibattito era stato vivacizzato da molteplici interventi, in cui spiccava la contrarietà del centrodestra compatto. Stamani, nella nuova seduta dell’assemblea in cui doveva essere votato il provvedimento, la maggioranza di centrosinistra ha fatto mancare il numero legale nel corso di una votazione richiesta da Edoardo Rixi (Lega Nord) volta a rinviare in commissione il Programma triennale.

“Di fronte alla nostra richiesta – fanno sapere con una nota i consiglieri del centro destra – di approfondire in Commissione il documento, soprattutto per verificare che i milioni di euro spesi in questi anni abbiamo davvero ottenuto gli obiettivi che si proponevano, la Maggioranza in modo vergognoso si è nascosta, per non rispondere, dietro le porte dell’ aula lasciando solo un esponente in modo tale da far mancare il numero legale”.

“Solo per il fatto che ci troviamo in un anno di difficoltà finanziarie – ha commentato il consigliere del Gruppo Misto, Aramando Ezio Capurro – la minoranza vuole bloccare accordi e protocolli a favore dei paesi dove non si mette in discussione la mancanza di asili nido per il semplice fatto che, purtroppo, i bambini non arrivano agli asili nido in quanto muoiono prima”.

L’iniziativa del centrosinistra, che ha suscitato le vivaci protesta della minoranza, punta a giungere alla votazione del programma in giornata. La seduta infatti era prevista solo al mattino e, a termini di regolamento, solo grazie all’aggiornamento può proseguire.