Quantcast

Conti su ospedale Rapallo: “Necessario potenziamento”

“Il nuovo ospedale di Rapallo deve dare risposte concrete. E’ stato pensato per essere un polo di eccellenza pubblico per ortopedia e protesica, quindi è da potenziare: chiudiamo la porta alla privatizzazione, Rapallo deve lavorare nel sistema degli ospedali liguri, invertendo la tendenza alle fughe”. Giacomo Conti, consigliere regionale Federazione della Sinistra e membro dell’ufficio di presidenza, interviene nel dibattito prima dell’approvazione, all’unanimità, di un ordine del giorno in materia sanitaria.

“La questione del rafforzamento degli ospedali – aggiunge Conti- è da estendere a tutta la Regione. Rapallo non è un ospedale cittadino, deve muoversi all’interno di un sistema delineato con l’approvazione del piano sociosanitario». Un documento che prevedeva la chiusura del polo di Recco e il trasferimento della relativa equipe ortopedica a Rapallo, che avrebbe dovuto svolgere i servizi di Sestri e Recco e contribuire ad una inversione di tendenza nelle fughe fuori regione. «Così non è stato – aggiunge Conti -, anzi la struttura ha perso in professionalità. Se vogliamo che Rapallo rappresenti il punto di riferimento per protesica e ortopedia in provincia di Genova, è necessaria un’inversione di tendenza: la traumatologia e la protesica liguri devono crescere, offrire un servizio pubblico di qualità, trattenere le fughe, portando così anche ad un risparmio di risorse”.

Giacomo Conti, Fds

leggi anche
ospedale rapallo
M5s
Ospedale di Rapallo, la denuncia: “Spariscono reparti e posti letto”