Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ciclismo, alla Valli Parmensi poca fortuna per il TeamVVF

Più informazioni su

Chiavari. Non tutte le ciambelle escono con il buco, recita un antico adagio. E la gara dello scorso fine settimana, la Valli Parmensi, è una di quelle ciambelle. Per gli atleti del TeamVVF va tutto bene fino a metà corsa, quando Luigi Restaino si ritira dalla corsa e sale sull’ammiraglia. Poi, tocca a Saccomanni soffrire di crampi verso fine gara ed infine Bardi in fuga con un gruppetto di “sodali” buca quando mancano meno di 3 km all’arrivo. Questa in sintesi la storia della corsa per i portacolori chiavaresi.

Ma andiamo con ordine. Bardi tenta fin dall’inizio di staccare gli avversari e già nelle prime battute si lascia dietro il gruppone fino a guadagnare oltre 30″ di vantaggio. Il traguardo è ancora troppo lontano e si fa riassorbire dagli inseguitori. Passa qualche chilometro e Bardi, stavolta “accompagnato” da Crocetti ci riprova, seppur senza troppa fortuna.

Fino alle salite più impegnative il TeamVVF rimane compatto, poi sono Saccomanni e Bardi a far lavoro di gruppo e a riprender la fuga. Fino a che i crampi non assalgono Saccomanni, costringendo i due VVF a cambiar strategia con Saccomanni a lavorare per Bardi. Tutto bene fino a 3 km dall’arrivo, quando Tiziano, che era tra i primi cinque, fora. Rapido l’intervento dell’ammiraglia a cambiar ruota, ma il tempo perso è troppo. Bardi tenta il tutto per tutto riuscendo ad agguantare i fuggitivi proprio quando questi stanno per lanciarsi nella volata per il primo posto. Sarebbe stato davvero chieder troppo. Bardi comunque arriva quinto, ad un secondo dal quarto e a 12 dal terzo.

Questo l’ordine d’arrivo e i tempi degli atleti del TeamVVF: primo Luca Maestroni in 3 ore e 15 minuti netti. A due minuti e 13″ arrivano Marco Masetti e Riccardo Salani. Una decina di secondi dopo Cristian Ferretti e Tiziano Bardi (che chiude in 3 ore 17′ e 25″, quinto assoluto e primo di categoria). Enrico Saccomanni termina al settimo posto in 3 ore 20’07”, Saverio Crocetti al nono (3 ore 23’40”), Giorgio Musante sedicesimo (3 ore 28’46”) e Claudio Scavo ventunesimo (3 ore 31’29”). Nel percorso lungo Sergio Botta chiude trentunesimo in 4 ore 33’52”.