Ciclismo, alla Valli Parmensi poca fortuna per il TeamVVF - Genova 24
Sport

Ciclismo, alla Valli Parmensi poca fortuna per il TeamVVF

sport

Chiavari. Non tutte le ciambelle escono con il buco, recita un antico adagio. E la gara dello scorso fine settimana, la Valli Parmensi, è una di quelle ciambelle. Per gli atleti del TeamVVF va tutto bene fino a metà corsa, quando Luigi Restaino si ritira dalla corsa e sale sull’ammiraglia. Poi, tocca a Saccomanni soffrire di crampi verso fine gara ed infine Bardi in fuga con un gruppetto di “sodali” buca quando mancano meno di 3 km all’arrivo. Questa in sintesi la storia della corsa per i portacolori chiavaresi.

Ma andiamo con ordine. Bardi tenta fin dall’inizio di staccare gli avversari e già nelle prime battute si lascia dietro il gruppone fino a guadagnare oltre 30″ di vantaggio. Il traguardo è ancora troppo lontano e si fa riassorbire dagli inseguitori. Passa qualche chilometro e Bardi, stavolta “accompagnato” da Crocetti ci riprova, seppur senza troppa fortuna.

Fino alle salite più impegnative il TeamVVF rimane compatto, poi sono Saccomanni e Bardi a far lavoro di gruppo e a riprender la fuga. Fino a che i crampi non assalgono Saccomanni, costringendo i due VVF a cambiar strategia con Saccomanni a lavorare per Bardi. Tutto bene fino a 3 km dall’arrivo, quando Tiziano, che era tra i primi cinque, fora. Rapido l’intervento dell’ammiraglia a cambiar ruota, ma il tempo perso è troppo. Bardi tenta il tutto per tutto riuscendo ad agguantare i fuggitivi proprio quando questi stanno per lanciarsi nella volata per il primo posto. Sarebbe stato davvero chieder troppo. Bardi comunque arriva quinto, ad un secondo dal quarto e a 12 dal terzo.

Questo l’ordine d’arrivo e i tempi degli atleti del TeamVVF: primo Luca Maestroni in 3 ore e 15 minuti netti. A due minuti e 13″ arrivano Marco Masetti e Riccardo Salani. Una decina di secondi dopo Cristian Ferretti e Tiziano Bardi (che chiude in 3 ore 17′ e 25″, quinto assoluto e primo di categoria). Enrico Saccomanni termina al settimo posto in 3 ore 20’07”, Saverio Crocetti al nono (3 ore 23’40”), Giorgio Musante sedicesimo (3 ore 28’46”) e Claudio Scavo ventunesimo (3 ore 31’29”). Nel percorso lungo Sergio Botta chiude trentunesimo in 4 ore 33’52”.