Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiusura del progetto “Festival dell’Età Libera”: domani “La Corrida”

Genova. Per la chiusura del primo “Festival dell’Età Libera” organizzato anche quest’anno dal Progetto “Età libera – Invecchiamento Attivo” di Fondazione Carige, iniziato il 2 giugno, Martedì 7 Giugno è in programma dalle ore 15.00, “La Corrida”, con esibizioni-spettacolo di anziani nel Centro Sociale per anziani di Via Bobbio, 21d (presso la Scuola “Da Passano”).

Lo scopo principale del Progetto, che anticipa e rende concrete le indicazioni dell’Unione Europea che ha definito il 2012 “Anno europeo dell’invecchiamento attivo”, è infatti proprio quello di promuovere un cambiamento culturale radicale sostenendo una nuova idea di vecchiaia come cultura dell’arco della vita.

Il “Festival dell’Età Libera” rappresenta dunque l’occasione per molti anziani di stare insieme, divertirsi e partecipare attivamente dimostrando che la vecchiaia non è un periodo residuo privo di opportunità, bensì un’epoca della vita nella sua interezza, da vivere in modo positivo come Età Libera; un’età in cui le persone sono capaci di apprendere, di riprogettarsi, di stabilire relazioni intergenerazionali, interculturali e di impegnarsi nella cittadinanza attiva e nel volontariato.

I numeri del Progetto “Età Libera – Invecchiamento Attivo” dal 2008 ad oggi: 125 soggetti partner coinvolti tra Istituzioni Pubbliche, Fondazioni, Università degli Studi di Genova, Enti religiosi, soggetti privati, Sindacati dei Pensionati, Associazioni di categoria, soggetti del Terzo Settore. Oltre 300 volontari coinvolti ogni anno. 327 adulti e anziani coinvolti nelle attività di apprendimento permanente (dal 2009 ad oggi). 1.800 persone partecipanti a Convegni, Conferenze tematiche e Workshop (dal giugno al settembre 2010). 300 anziani ai quali è garantito un contatto telefonico settimanale e due visite domiciliari e 300 ai quali è garantito il servizio di telesoccorso. 100.000 persone coinvolte con i Festival itineranti dell’Età Libera in tre anni. 15.000 partecipanti ai concorsi e alle gare (dai 6 agli over 55 anni) nel triennio 2008 – 2010. 229 pullman con il coinvolgimento di 11.400 persone anziane nelle attività di valorizzazione dei territori e dei siti culturali della Regione.