Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Camorra, presunti legami a Genova: sigilli alla pizzeria Regina Margherita

Genova. I sigilli alla pizzeria Regina Margherita sono comparsi anche nella filiale di Piazza della Vittoria a Genova. E’ il risultato dell’operazione della Dia di Napoli che in collaborazione con carabinieri e guardia di finanza, ha arrestato all’alba 15 esponenti del clan camorristico Lo Russo, dedito principalmente ad attività di riciclaggio e usura.
Sempre in piazza della Vittoria, oltre alla nota pizzeria, i sigilli sono stati apposti anche alla gelateria e pasticceria Cavalier Cocozza e al pub-grill Next. Ristorante, gelateria e pub-grill, sempre molto affollati sono frequentati anche da vip e calciatori.

Secondo gli inquirenti, i boss camorristi reinvestivano il denaro sporco in catene di ristoranti, pub e bar del lungomare napoletano, ma con ramificazioni anche in molte città del Nord Italia, tra cui Genova. Nell’operazione è indagato anche il capo della squadra mobile di Napoli, Vittorio Pisani, con l’accusa di favoreggiamento personale e reale nei confronti del titolare di un ristorante sequestrato all’alba, mentre coinvolto, ma non indagato, risulta anche il calciatore Fabio Cannavaro.

Il valore dei beni sequestrati ammonta a circa 100 milioni di euro, mentre circa 30 milioni in contanti sono stati recuperati dalle forze dell’ordine.