Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calciomercato Genoa: occhi puntati su Parolo, Biondini e Dzemaili

Genova. Preziosi & Co. continuano a progettare il Grifone versione 2011/2012. Diverse le voci di mercato che si susseguono di ora in ora.
Secondo le ultime indiscrezioni Igor Campedelli, il giovanissimo presidente del Cesena, e il patron rossoblù si sarebbero incontrati per  parlare dell’affare Parolo, giovane promessa che ha disputato un ottimo campionato in maglia bianconera.
I “rumors” che vorrebbero il giocatore al Genoa, sono sempre più insistenti, ma Parolo è ancora in comproprietà tra Cesena e Chievo, e dunque si prevedono lunghe trattative.

Seconda opzione tra i due club, potrebbe riguardare il  cileno Luis Jimenez. Il cesena e Il Genoa, infatti, potrebbero optare per un acquisto congiunto dalla Ternana del garantendo così ai romagnoli un altro anno in prestito il fuoriclasse sudamericano.
In uscita oggi la triste notizia dell’addio di Rafinha. Dopo una sola stagione in Italia, il brasiliano torna infatti in Bundesliga. L’eroe del derby della Lanterna, che aveva lasciato lo Schalke 04 la scorsa estate per rapporti freddi con il tecnico Felix Magath, vestirà la maglia del Bayern Monaco.
L’affare porterà  nelle casse del Genoa 5,3 milioni di euro. Fondi che potrebbero essere sfruttati per ulteriori rinforzi a centrocampo e difesa.

Tra i papabili Davide Biondini. Il centrocampista potrebbe non rinnovare il contratto con il Cagliari. Sul giocatore ci sarebbero però anche gli occhi della Lazio. Biondini infatti piace molto a Reja. Le trattative potrebbero concludersi nei prossimo giorni.
Ma per la linea mediana il nome più caldo che circola è quello di Dzemaili giocatore a metà tra Parma e Torino. Il ds granata Gianluca Petrachi, intervistato da Pianetagenoa1893.net, ha però smentito una richiesta da parte del Grifone: “Nessuno ci ha chiamato per la metà di Dzemaili, neanche il Genoa, ma in futuro tutto può succedere, nel calciomercato nulla è impossibile, e da qui a fine agosto potrebbe muoversi qualcosa”. Sul giovane però si sarebbe mosso anche il Napoli di De Laurentiis che mette paura anche sul caso Criscito.