Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aosta, gli atleti della Ice Club Genova attendono sempre il ghiaccio: la patinoire è chiusa

Più informazioni su

Gli atleti dell’a.s.d Ice Club Genova da domenica pomeriggio sono ad Aosta per preparare i programmi per la prossima stagione sportiva di pattinaggio artistico su ghiaccio, ma al lunedì mattina le porte del palaghiaccio non si aprono : la patinoire è chiusa.

“I colleghi della locale società H.i.l. Valle d’Aosta hanno affrontato un viaggio di sette ore di auto per portare gli atleti in Trentino per non perdere le preziose ore di allenamento estivo, ma per noi non è possibile, abbiamo albergo e case in affitto già pagate per 15 giorni: un vero disastro! – spiega Debora Tesoro – Un vorticoso giro di telefonate per capire la situazione che incombe su Aosta e chiedere aiuto in extremis agli amici della PAT (Pattinatori Artistici Torino) che si stanno allenando a Courmayeur con i campioni Silvia Fontana e Jhon Zimmermann e la risposta è tassativa: ‘siamo pieni, al massimo posso accettare solo tre e non uno di più dei vostri ragazzi e comunque solo per questa settimana, la prossima ci sono i russi che devono allenarsi e non abbiamo nemmeno un cristallo di ghiaccio libero’”.

“Ovviamente accettiamo e ci troviamo a fare i pendolari anche qui, 40 chilometri al giorno sempre alla ricerca di ghiaccio, ma il problema rimane per la settimana prossima – continua la società – Di nuovo al telefono, in Piemonte le altre piste aprono a metà luglio, al Cerreto Laghi l’impianto del ghiaccio attende i tecnici che lo sistemino (e speriamo che sia a regime per la fine di agosto, visto che saremo lì per la terza settimana di stage…), contattiamo Milano, lì due piste sono aperte ma dobbiamo aspettare per sapere se hanno posto…. i genovesi attendono sempre il ghiaccio”, conclude Debora Tesoro.

Tutto perché la patinoire non è in regola con le norme antincendio. Ma nel frattempo il gestore dell’impianto ha richiamato il Comune di Aosta alla “responsabilità civile e penale”.