Quantcast
Politica

Zoagli, Nichel soddisfatta: “Riconfermati anche se con la presenza di una lista in più”

Zoagli. “Abbiamo vinto con una percentuale maggiore rispetto a quello che ci aspettavamo e ne siamo soddisfatti”. Sono le prime parole di Rita Nichel, confermata sindaco di Zoagli. Si dice che i voti presi siano inferiori rispetto a 5 anni, segno che a Zoagli c’è chi vuole cambiare.

“La percentuale è diversa – risponde Nichel – perchè quest’anno c’erano 3 liste ed è normale che i voti si dividano. Ora che siamo stati riconfermati ci dedicheremo al turismo, in vista della stagione estiva, e ai lavori pubblici necessari sperando in una boccata di ossigeno a livello economico”.

Nichel ha sconfitto Cesare Macciò che però è sicuro: “Il segnale che hanno dato i cittadini di Zoagli è chiaro: vogliono un cambiamento politico. Questi ultimi 5 anni di amministrazione non sono piaciuti a tutti. La lista del sindaco Nichel ha preso 200 voti in meno rispetto a 5 anni fa. Non è piaciuta la mancanza di cura dell’ambiente e anche se sono stati riconfermati la vittoria non è più netta come un tempo”.

Se si prendono in mano i dati delle elezioni 2006 si nota subito una forte differenza di voti tra vincitori e vinti: all’epoca Rita Nichel conquistò 1151 voti, mentre Solari (allora al posto di Francesco Casaretto) ne aveva ottenuti soltanto 363.

“Non è stata una grande vittoria per Rita Nichel, – dichiara Francesco Casaretto, terzo candidato alle elezioni – l’affluenza alle urne è stata molto bassa, sotto il 50% e questo ha determinato molto i risultati”.

Elisa Zanolli – Jenny Sanguineti