Vela, “Trofeo Marina Yachting” e campionato nazionale J80 a Chiavari: i vincitori - Genova 24
Sport

Vela, “Trofeo Marina Yachting” e campionato nazionale J80 a Chiavari: i vincitori

Orc

Chiavari. Nel fine settimana appena trascorso si è svolta a Chiavari l’8° edizione del “Trofeo Marina Yachting”, organizzato dallo Yacht Club Chiavari con la sponsorizzazione di Marina Yachting, azienda leader nel campo dell’abbigliamento, e con il patrocinio del Comune di Chiavari e di Marina Chiavari. La manifestazione, che si è tenuta nelle acque del Golfo Tigullio, era aperta alle imbarcazioni d’altura delle classi Orc, Irc e Libera.

Nell’ambito del Trofeo, già a partire da venerdì 13 maggio si è tenuta un’altra importante competizione velica, il campionato nazionale delle imbarcazioni classe J80, che ha assegnato il titolo nazionale 2011. Le imbarcazioni hanno regatato tre giorni, svolgendo un totale di sette prove, ognuna delle quali per motivi diversi ha messo a dura prova tecnicamente e agonisticamente tutti gli equipaggi.

La giornata di venerdì ha visto come vincitore sulla somma dei punteggi ottenuti nelle due prove J Vivado di Carlo Cesari (YCC), mentre sabato il vincitore di giornata è stato Olj Spirit Hatamuri di Federico Rajola (LNI Sestri Levante), segretario della classe J80 Italia.

Per quanto riguarda il “Trofeo Marina Yachting”, in questa edizione record di partecipanti: più di cinquanta imbarcazioni al via di sabato 14 maggio, con condizioni di cielo sereno e vento di scirocco costante fra gli 8 e 12 nodi e mare calmo. Nella prima giornata si sono svolte due prove, la prima su un percorso a triangolo di circa 6 miglia, la seconda su un percorso di circa 3 miglia. Ieri, invece, in una giornata di tempo variabile con sole e nuvole e vento rafficato dai quadranti Nord, si è tenuta una sola prova di circa 6 miglia.

La “Coppa Challenge Giorgio Gavino”, messa in palio dalla famiglia Gavino per l’imbarcazione che si aggiudica la vittoria nel raggruppamento Orc overall, è stata assegnata all’X55 Sunny X Didi di Angelo Pressi, del Circolo Nautico di Varazze.

Nella terza ed ultima giornata del campionato nazionale J80 la mattinata comincia come una giornata invernale di quelle dure: 30-35 nodi di nord est e pioggia. Il comitato di regata esce dal porto a valutare la situazione e sentite le previsioni decide di rinviare di qualche ora la partenza.

Alle 13 il campo di regata è posizionato per 50 gradi, con un vento diventato ballerino sia di direzione che di intensità: massimo 15 nodi e salti notevoli anche di 30 gradi. Proprio quello che succede poco prima della partenza, trasformando la regata in una specie di inseguimento lungo i quattro lati del percorso: chi parte davanti ha vita facile a difendersi e chi è dietro non ha spazio per attaccare. Il risultato però è da thriller: J Vivado, secondo in generale ed indietro di un solo punto, taglia davanti a Hatamuri, primo in classifica fino a quel momento, annullando lo svantaggio. Dietro ai primi due Montpres di Montedonico insidia Jeniale! di Rama per la terza posizione.

A questo punto il campionato è apertissimo: ancora una prova da disputare, ma da far partire per regola massimo entro le 15. Al momento i primi due sono pari ma Olj Spirit Hatamuri di Rajola conduce per maggior numero di vittorie. La perturbazione passa veloce e il vento fa tutta la rosa dei venti, rendendo impossibile una partenza, almeno fino alle 14,50 quando si rimette da nord est: 50 gradi e pronti per la regata che decide il titolo nazionale J80.

J Vivado “caccia” Hatamuri, tutti e due partono a sinistra con Jeniale! in mezzo e ci si lancia verso la prima boa con un deciso rinforzo del vento fino a 25 nodi: alla prima boa Montpres e Orso J approfittano della bagarre per passare davanti, seguita da un ottimo Antigraffio. Patisce J Vivado che gira non benissimo e poi incappa in una piccola rottura che gli fa definitivamente rinunciare all’idea di vincere il titolo. Hatamuri, in compenso, scampato il pericolo, si lancia in rimonta e va a cogliere una meritata vittoria. Il vento continua bello intenso e accompagna le barche fino all’arrivo.

Riepilogando, ecco le varie classifiche finali.

“Trofeo Marina Yachting” per Orc, i primi 8 classificati (18 gli iscritti):
1° Sunny X Didi (Angelo Pressi) 4
2° X-Blues (Roberto Iorio) 6
3° Low Noise (Giuseppe Giuffrè) 11
4° Hole in One (Marco Poggi) 14
5° Minus Quam X (Walter Pizzoli) 17
6° Lunatica 2 (Domenico Vercellotti) 19
7° Voscià (Aldo Resnati) 22
8° Baciottinho (Giuseppe Tadini) 24

“Trofeo Marina Yachting” per Irc, i primi 6 classificati (12 gli iscritti):
1° Smigol (Federico Piccini) 4
2° Jam (Marco Fantini) 5
3° Corto Maltese (Michele Colasante) 10
4° Jeronimo (Enrico Bonzano) 13
5° Robi e 14 (Massimo Schieroni) 15
6° Cuori di Mare (Alfredo Motta) 23

“Trofeo Marina Yachting” classe Libera, i primi 10 classificati (19 gli iscritti):
1° Portofina (Francesco Scioli) 6
2° Iaia II (Adelio Frixione) 8
3° Blue Bell (Guido Peroni) 9
4° Rosa di Mare (Corrado Sdraffa) 16
5° Frenesia (Riccardo Ballotta) 22
6° Notnegra (Stefano Argenton) 24
7° Aria (Francesco Cella) 25
8° L’Uomo del Faro (Luigi Olivieri) 27
9° Sansegal (Eugenio Bertonazzi) 31
10° Strega (Maurizio Michi) 34

Campionato nazionale J80, i primi 6 classificati (11 gli iscritti):
1° Olj Spirit – Hatamuri (Federico Rajola) 9
2° J Vivado (Carlo Cesaris) 11
3° Jeniale! (Massimo Rama) 21
4° Montpres (Paolo Montedonico) 22
5° Orso J (Giorgio Guzzi) 22
6° Joconda (Fabio Cocchi) 30