Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sciopero generale Cgil: tutte le modalità, venerdì due cortei a Genova

Genova. Si avvicina lo sciopero generale a sostegno di proposte concrete per il lavoro e per il paese indetto dalla Cgil per venerdì 6 maggio. Nel capoluogo ligure, in preparazione alla giornata di mobilitazione, sono state fatte oltre 500 assemblee sui luoghi di lavoro e oltre 20 presidi per le principali vie della città. I volantini distribuiti hanno superato le 70 mila copie.

Lo sciopero in Liguria si articolerà sull’intera giornata: a Genova sono stati organizzati due cortei, uno nei giardini di Brignole e l’altro presso il Terminal Traghetti di Via Milano. I cortei termineranno in piazza De Ferrari dove intorno alle 11 si terrà il comizio con l’intervento di delegati di posti lavoro e le conclusioni del Segretario Nazionale Vincenzo Scudiere.

I lavoratori Amt che aderiscono allo sciopero incroceranno le braccia dalle 9.30 alle 17, così come il personale della ferrovia Genova Casella. I lavoratori di Atp, invece anticiperanno dalle 9 alle 17. Il personale del trasporto aereo si fermerà per 4 ore, dalle 10 alle 14, quello ferroviario, in particolare gli addetti alla circolazione treni e navi traghetto FS dalle 14.00 alle 18.00, il restante personale sciopererà per 8 ore.

Genova Parcheggi sciopererà per l’intero turno. Quanto al trasporto traghetto: le navi traghetto effettueranno un ritardo di 4 ore alla partenza della nave. Le navi da carico un ritardo di 4 ore dalla partenza programmata. Amministrativi e personale in servizio giornaliero ed in turnistica 4 ore al termine della prestazione lavorativa.

In porto i lavoratori effettueranno lo sciopero per l’Intero primo turno; prime 4 ore per i non turnisti.
Autostrade: ultime 4 ore. Anas: 24 ore. Merci e logistica: personale viaggiante 24 ore, turnista e giornaliero 4 ore.
Pubblico impiego, scuola, università, ricerca, afam: intera giornata. Lavoratori metalmeccanici, edili, settore acqua, gas, chimici, lavoratori spettacolo, comunicazione, poste italiane, industria cartai, cartotecnici e affini: 8 Ore. Banche e assicurazioni, riscossione: intera giornata. I centri stampa ed editoria sono manlevati per garantire l’informazione.