Sanità, Rosso e Rocca (Pdl): "Rinunciare operazione di via Degola, risparmio di 20 mln di euro" - Genova 24
Politica

Sanità, Rosso e Rocca (Pdl): “Rinunciare operazione di via Degola, risparmio di 20 mln di euro”

matteo rosso pdl

Genova. I consiglieri regionali del Pdl Matteo Rosso, capogruppo e Franco Rocca, vice Presidente commissione Bilancio, entrano nel dibattito sul deficit della sanità ligure e sulla necessità paventata dal presidente Burlando di aumentare le tasse e rilanciano sulla loro proposta: “Asl 3 e Regione devono rinunciare all’operazione di Via Degola che porterebbe da sola ad un risparmio di 20 milioni di euro”.

“Sarebbe un atto di responsabilità vero e concreto quello di bloccare l’operazione di via Degola che serve solo a garantire uffici nuovi, più comodi e più belli alla dirigenza dell’Asl 3, ma che di fatto non ha alcuna ricaduta positiva per i cittadini”, dicono i due consiglieri regionali del Pdl.

“In un sol colpo – spiegano i due esponenti del Pdl – si potrebbero recuperare tante utili e preziose risorse economiche. Siamo stufi di dover sempre sentire la solita litania del Governo che taglia i fondi. Da anni l’amministrazione Burlando sperpera soldi pubblici in iniziative che non hanno utilità per i liguri, oggi ha il dovere di mantenere fede alle promesse fatte in campagna elettorale non solo riguardo al non aumento delle tasse ma anche a quelle relative ai conti della Sanità che la Sinistra ha sempre dichiarato essere in ordine”.

“Affermare che l’avevamo detto anche l’anno scorso durante la discussione sul bilancio consultivo che i conti della sanità non erano in ordine e che se si continuava in quel modo Burlando sarebbe dovuto ricorrere all’aumento delle tasse è riduttivo – dichiarano Matteo Rosso e Franco Rocca– Tra il 2009/2010 la Giunta regionale con Burlando candidato ha approvato un bilancio elettorale. Oggi purtroppo i cittadini dovranno pagare salato il conto di quella gestione e saremo costretti ad un bilancio non solo di tagli ma di aumento delle tasse”.

Un bilancio lacrime e sangue quindi quello che si prospetta per l’anno prossimo a detta di Rosso e Rocca che concludono: “ L’anno scorso con un escamotage di finanza creativa, Burlando ha chiuso il bilancio in pareggio, ma già dai primi mesi del 2010 emergevano i dati negativi reali relativi al deficit della Sanità ligure. Noi la nostra ricetta l’abbiamo data già da molto tempo: razionalizzazione delle risorse e taglio degli sprechi. Purtroppo i nostri appelli sono rimasti inascoltati, invitiamo il Governatore della Liguria a raccoglierne per lo meno uno: bloccare l’operazione via Degola”.