Rassegna Internazionale di Musica a Sant’Olcese: impegnati i giovani del conservatorio di Genova, Alessandria e della Georgia - Genova 24

Rassegna Internazionale di Musica a Sant’Olcese: impegnati i giovani del conservatorio di Genova, Alessandria e della Georgia

villa serra di Comago Sant'Olcese

Sant’Olcese. “Dai dati del bilancio emerge una situazione non felice per il nostro comune, e non se la passano certo bene nemmeno gli altri. I tagli per quanto riguarda la cultura ci sono stati e sono ancora in corso, questo vuol dire non poter valorizzare il territorio e il patrimonio culturale che possediamo. Però sotto un certo punto di vista possiamo essere ancora contenti: in questo momento non arrenderci diventa il motto a cui attenerci. Ed è per questo che Sant’Olcese quest’anno ospita la decima edizione internazionale di musica”.

A parlare è l’assessore alla Cultura del comune di Sant’Olcese Massimiliano Tovo, che racconta con quali sforzi si è potuto organizzare un evento culturale senza incidere troppo sulle casse comunali.

“Avremo quattro giorni di eventi musicali – spiega Tovo – che vedranno impegnati i giovani del conservatorio Paganini di Genova, quelli del conservatorio Vivaldi di Alessandria e di quello americano Hungh Hogdson School of Music the University of Georgia. Sarà un importante appuntamento, si darà spazio ai giovani non improvvisati, ma quelli che studiano e si impegnano per crescere nel mondo musicale”.

“In Italia non si investe molto sui giovani talenti, – prosegue Tovo – ed è un peccato. Sant’Olcese darà questa possibilità di emergere e farsi conoscere. Sono molto soddisfatto perché lo scorso anno ho aperto io con un breve saluto la nona edizione e ho dichiarato che mi sarebbe piaciuto molto riportare questi giovani a Sant’Olcese. Ci sono riuscito”.

La rassegna musicale aprirà il 19 e 20 maggio a Villa Serra alle ore 20.30 con il saggio degli studenti migliori, il 22 maggio alle ore 20.30 alla Chiesa di Sant’Olcese verrà ospitato “Il Quartino”, un concerto di un quartetto di giovani tra i 10 e i 13 anni del conservatorio Paganini, successivamente sarà la volta delle voci bianche femminili.

La grande chiusura il 28 maggio alle ore 16.30 a Villa Serra con il concerto per orchestra del conservatorio Vivladi di Alessandria diretto da Marcello Rota, grande maestro di orchestra che ha diretto anche Andrea Bocelli e i concerti del Papa. Si eseguirà l’inno d’Italia per ricordare i 150 anni dell’Unità, le musiche di Bizet e di Nino Rota, grande artista di colonne sonore, ricordando il centenario della sua nascita.

“Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno di Villa Serra, – conclude Tovo – senza il quale non si sarebbero potuti realizzare questi eventi. E’ doveroso ringraziare anche alcuni imprenditori locali che hanno dato il loro contributo per la riuscita dell’evento. L’augurio è che sia l’inizio di un importante gemellaggio con l’Università Americana di Musica”.