Pallavolo, un opposto di lusso per la Carige Genova: Boyan Yordanov - Genova 24
Sport

Pallavolo, un opposto di lusso per la Carige Genova: Boyan Yordanov

Boyan Yordanov

Genova. Il nuovo opposto della Carige Genova è Boyan Yordanov, nazionale bulgaro ora impegnato nella World League, classe 1983, 197 centimetri, nell’ultima stagione in Grecia con il Panathinaikos, società con cui ha disputato anche la Champions League.

Approda per la prima volta in Italia un atleta di livello internazionale, un mancino di grande esperienza, che vanta numerose presenze con la maglia della Bulgaria e che possiede un palmares di lusso.

“Arriva a Genova un atleta di altissimo profilo, che non ha bisogno di presentazioni – dichiara Augusto Bruschettini, d.s. della Carige -. Ha sentito parlare bene di Genova e del nostro progetto sportivo e ha deciso di sposarlo. Potremo contare su un atleta di spessore e di grande personalità che potrà farci fare un salto di qualità”.

Yordanov ha iniziato la sua carriera nel Levski Siconco Sofia, società nella quale ha militato per quattro stagioni, poi si è trasferito in Grecia prima all’Olympiacos Pireo, poi nell’EA Patrasso, quindi al Panathinaikos. Nel 2006 ai campionati del Mondo ad Osaka ha trascinato la Bulgaria alla vittoria contro la Francia. La Bulgaria ha poi vinto la medaglia di bronzo. Nel 2007, sempre in Giappone, ha vinto la medaglia di bronzo nella World Cup. Sempre nel giro della nazionale, quest’anno, come detto, gioca la World League.

“Siamo convinti che si ambienterà bene a Genova – conclude Bruschettini -. C’è grande entusiasmo dopo i risultati ottenuti l’anno scorso e un atleta del suo calibro sarà sicuramente apprezzato dai nostri tifosi. Con Nuti crediamo possa creare una diagonale importante, tra le migliori del prossimo campionato di serie A2 che si preannuncia ancora più difficile di quello dello scorso anno”.

La Carige Genova ringrazia l’opposto Matteo Paoletti che ha disputato un’annata eccellente e che ha contribuito a scrivere la storia di questa società ottenendo due promozioni in serie A2 e trascinando la squadra sino alle semifinali dei playoff per la serie A1.

“Ringraziamo Matteo Paoletti per la professionalità con cui ha sempre indossato la nostra maglia e per gli straordinari risultati sportivi ottenuti – commenta Bruschettini -. Le nostre strade si separano, ma quest’anno ha dimostrato di valere la serie A2 e siamo certi che lo ritroveremo da avversario”.