Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo, la favola della Carige Genova continua: questa sera gara 4 con Padova

Genova. “Ancora una partita al Figoi, per allungare la serie e il sogno della Carige”. Il secondo allenatore Claudio Agosto, uno dei principali artefici di questa splendida annata della compagine genovese, lo aveva detto. E così è stato. Davanti ad un Palafigoi stracolmo con oltre 1000 persone, al sindaco di Genova, Marta Vincenzi (al quale il pubblico ha chiesto un palazzetto per la serie A1) e all’assessore allo sport, Stefano Anzalone, la Carige ha sfoderato una prestazione davvero convincente forzando sin dall’inizio con la battuta e giocando con grande aggressività sotto rete.

Una vittoria meritatissima ottenuta contro una grande squadra che fino ad ora aveva regalato solo delusioni alla Carige. “Volevamo battere anche Padova, almeno una volta – ha detto a fine partita il tecnico Horacio Del Federico -. Abbiamo fatto un’ottima gara ritrovando energie e convinzione. Domani davanti a questo pubblico proveremo a ripeterci con questa intensità, ma in ogni caso per loro non sarà facile”.

Del Federico e Agosto, coadiuvati dalla scout woman Ippolito, mettono in campo la formazione tipo con Nuti palleggiatore, Paoletti opposto, Mercorio e Ogurcak schiacciatori, Di Franco e capitan Pecorari centrali, Zappaterra libero. Montagnani risponde con Tiberti alzatore, De Marchi opposto, Cricca e Burgsthaler al centro, Koshikawa e Rosso di banda, Garghella libero.

Parte col piede giusto la Carige, attenta a muro e grintosa in battuta. Di Franco e Pecorari picchiano forte, ben imbeccati da Nuti, Padova risponde coi muri di Burgsthaler e gli attacchi di De Marchi, ma il vantaggio alla seconda sospensione è ancora genovese. Koshikawa, col servizio, risponde a Pecorari, poi Padova allunga sul 19 – 20. A quel punto Ogurcak infila un break di 4 a 0 con due battute vincenti e si va sul 23 – 19 per i locali. Rosso prova a far rientrare i veneti, ma Pecorari in battuta fa esplodere il Palafigoi firmando il 25 a 21.

Nel secondo parziale arriva l’attesa reazione di Padova che spinta dalle bordate del giapponese Koshikawa vola sull’1 – 6. Genova però non si scompone e rientra (5 – 6, 6 – 8). Gli ospiti tentano un nuovo allungo con Rosso e Cricca molto efficaci: 11 – 16. Del Federico scuote i suoi che al rientro in campo ritornano nel set con veemenza. De Marchi è costretto a forzare e a sbagliare: si va sul 15 – 16. Entra Uchikov, ma nel finale la battuta della Carige fa ancora la differenza con Pecorari che prende la squadra sul 20 – 19 e la porta sino alla fine del set con tre servizi vincenti, l’ultimo a chiudere.

Il terzo parziale è tutto in discesa per la Carige. Dall’8 – 6 allunga all’11 – 8, con Ogurcak decisivo in diverse occasioni. Gli scambi sono spettacolari, Paoletti scalda il pubblico già in delirio per le giocate di Nuti che in regia smarca tutti i suoi attaccanti, mandando in crisi la seconda linea padovana. Muro e battuta continuano a funzionare bene e Montagnani deve correre ai ripari inserendo Pagni per Cricca, Uchikov per De Marchi e Gottardo per Koshikawa. Si va sul 14 – 9, poi sul 16 – 12. I genovesi proseguono bene, toccano il 18 – 14, poi Padova rientra sul 18 – 17 con Gottardo e Uchikov in palla.
 
Nel finale di partita, però, si fa sentire prepotentemente Paoletti che infila una serie di punti e spegne il tentativo di rimonta di Padova. Zappaterra strappa applausi in difesa, Mercorio infila alcune ottime giocate e si prende gli applausi del presidente Pesce e del vice presidente Catanzaro. Padova annulla una palla set, ma non può nulla sull’ultimo colpo di Mercorio che gioca sulle mani del muro e dà il via alla festa biancoblu.

Mentre gli atleti della Carige passano a salutare i propri tifosi, lo speaker Andrea Benatti annuncia che oggi, alle ore 20,30 ancora al Palafigoi, chi presenterà il biglietto di gara 3 entrerà gratuitamente. Tutti gli altri ad un euro simbolico. Il sogno continua.

Il tabellino:
Carige Genova – Phyto Performance Padova 3 – 0
(Parziali: 25/21 25/19 25/20)
Carige Genova: Nuti 2, Paoletti 14, Mercorio 9, Ogurcak 16, Di Franco 7, Pecorari 10, Zappaterra, Groppi, Antonov 2, Manassero, Donati ne, Boroni ne. All. Del Federico – Agosto.
Phyto Performance Padova: Tiberti 2, De Marchi 12, Koshikawa 5, Rosso 10, Cricca 5, Burgsthaler 4, Garghella, Zingaro, Uchikov 4, Pagni, Gottardo 1, Busi ne. All. Montagnani.
Arbitri: Antonio Longo (Grosseto) e Francesco Piersanti (Perugia).