Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, serie A1: Camogli battuto a tre secondi dalla sirena

Camogli. La Lake Iseo Brixia Leonessa e la Rari Nantes Florentia si affronteranno nella finale per il quinto posto. La Brixia ha eliminato il Latina Pallanuoto in gara 2 vincendo per 11 a 10 sul campo della società pontina; da segnalare le triplette dei fratelli Alessandro e Roberto Calcaterra.

La Florentia ha superato il Camogli per 13 – 12 con il goal di Razzi a tre secondi dalla fine. Decisivi gli ultimi quattro minuti della partita: da 11 – 9 a 12 – 13. Per i toscani, in svantaggio per tre tempi e mezzo, hanno risolto Sottani, Mandolini (doppietta) e Razzi, tutti in superiorità numerica.

Per il Camogli inizia veramente bene. In goal dopo 2’13” con Andrea Fondelli, subisce il pareggio di Pagani su rigore ma si riscatta con le reti di Stefano Luongo e Martin, entrambe in superiorità. Pagani accorcia, ma Michele Luongo ristabilisce le distanze. Nell’ultimo minuto segna Ninfa su azione con l’uomo in più e il primo tempo si chiude sul 4 – 3.

Dopo soli 47″ del secondo tempo Bini segna il pareggio. Ci pensa Michele Luongo a riportare avanti i locali; immediata la replica di Pagani. A 5’09” da metà gara Michele Luongo dai cinque metri colpisce la traversa; rimedia Sadovyy per il nuovo + 1. E’ Di Fulvio a mettere in rete il pallone del nuovo pari. Ma prima Sadovyy e poi Tyrrell, su azioni a uomini pari, permettono al Camogli di andare al cambio vasca sull’8 a 6.

L’avvio del terzo tempo è ottimo per la formazione guidata da Ricardo Azevedo. Andrea Fondelli e Sadovyy vanno a segno e dopo 1’38” i padroni di casa sono sul + 4. Tocca a Pagani e Di Fulvio il compito di rimettere in carreggiata i biancorossi. Per 4’34” non si vedono reti: sblocca il tabellone, quando restano solamente 3″ da giocare, la marcatura di Michele Luongo. Si chiude così la terza frazione di gioco, nella quale entrambi gli allenatori sono stati espulsi per proteste.

Un goal così prossimo allo scadere, un margine di 3 reti da recuperare e l’espulsione di Di Fulvio nel terzo tempo fanno pensare ad una Florentia moralmente a terra. Ma non è così. Gli uomini guidati da Riccardo Tempestini segnano con Bini dopo 2’24” di gioco. Nella seconda metà del tempo c’è il crollo del Camogli. Mentre, uno dopo l’altro, vengono espulsi per raggiunto limite di falli Pagani, Andrea Fondelli, Avallone e Tyrrell, si contano ben cinque reti in meno di quattro minuti. Le già citate quattro segnature ospiti sono intervallate dal solo goal di Stefano Luongo.

Il Camogli è così costretto ad arrendersi. Non ci sarà gara 3 e i bianconeri potranno ambire solamente al settimo posto. Se lo giocheranno con il Latina. Decisiva la scarsa vena con l’uomo in più: 4 reti su 12 occasioni e un rigore fallito, contro l’8 su 16 della Florentia che ha anche realizzato il rigore di cui ha usufruito.

Il tabellino:
Rari Nantes Camogli – Rari Nantes Florentia 12 – 13
(Parziali: 4 – 3, 4 – 3, 3 – 2, 1 – 5)
Rari Nantes Camogli: Ferrari, M. Luongo 2, Foti, S. Luongo 3, A. Fondelli 2, Caliogna, Guenna, Temellini, Avallone, Tyrrell 1, Martin 1, Sadovyy 3, Cupido. All. Azevedo.
Rari Nantes Florentia: Minetti, Radu, Ninfa 1, Pagani 4, Rauzino, Razzi 1, Cocchi, Mandolini 2, Mugelli, Di Fulvio 2, Sottani 1, Gobbi, Bini 2. All. Tempestini.
Arbitri: Giovanni Lo Dico (Capaci) e Stefano Riccitelli (Roma).