Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto femminile, playoff scudetto: Rapallo per la prima volta in finale

Rapallo. La sorpresa e la certezza. Da domenica 8 maggio sarà una finale inedita ad assegnare la ventisettesima edizione del campionato femminile di serie A1.

Infatti nel pomeriggio il Rapallo Nuoto, guidato dal tecnico Mario Sinatra, ha eliminato dalla corsa scudetto la Menarini Fiorentina Waterpolo, finalista dal 2004 sempre contro l’Orizzonte Catania e campione d’Italia e d’Europa nel 2007. Perentorio l’8 a 3 finale, che bissa la vittoria esterna dell’andata per 12 – 5.

Il Rapallo Nuoto delle nazionali ed ex gigliate Elena Gigli, Simona Abbate, Teresa Frassinetti, Aleksandra Cotti, che è stato promosso nel massimo campionato femminile dall’edizione 2005/06 del torneo di serie A2 e già reduce dalla vittoria della Coppa Len, giocherà la prima finale scudetto assoluta della sua storia contro la Formoline Catania campione d’Italia.

La compagine catanese ha battuto per 13 – 7 la Mediterranea Imperia (15 – 8 in favore delle etnee il match d’andata) e ha così centrato la sua ventunesima finale consecutiva da quando esistono i playoff (solamente due volte le siciliane hanno perso la finale: nella prima edizione 1990/91 contro il Volturno e nel 2006/07 contro la Fiorentina). Sarà dunque un epilogo tutto nuovo tra il Rapallo che vanta otto titoli giovanili (due scudetti di categoria Juniores, cinque di categoria Allieve e uno di categoria Ragazze) e l’Orizzonte che in bacheca custodisce ben diciotto scudetti e otto Coppe dei Campioni.

La finale per il titolo si disputerà al meglio delle due partite su tre. Primo appuntamento domenica 8 maggio alle ore 20,30 a Catania. Gara 2 a Camogli giovedì 12 maggio ed eventuale bella domenica 15 maggio in terra siciliana.

Sotto gli occhi del commissario tecnico della nazionale Fabio Conti e davanti al pubblico amico, ancora una volta entusiasta, le gialloblu hanno sofferto solamente per un tempo. La prima frazione si è chiusa con 2 reti per parte. Dall’avvio del secondo periodo le ruentine hanno cambiato marcia e, con un secco parziale di 4 a 0, sono andate a metà gara avanti di 4 reti.

Il terzo tempo ha visto il Rapallo congelare con successo la partita: le due porte sono rimaste inviolate. Gigli è tornata a subire un goal nel quarto periodo, ma nessun problema: le sue compagne sono andate a segno altre due volte per l’8 a 3 conclusivo.

Eccezionale la prestazione difensiva delle locali: su 7 azioni in inferiorità non hanno subito nemmeno un goal. L’unico fallo grave costato una rete delle rivali è quello che ha portato Biancardi al tiro dai cinque metri. Per le padrone di casa 1 su 4 con la giocatrice in più. Nessuna atleta è uscita per raggiunto limite di falli.

Il tabellino:
Rapallo Nuoto – Menarini Fiorentina Waterpolo 8 – 3
(Parziali: 2 – 2, 4 – 0, 0 – 0, 2 – 1)
Rapallo Nuoto: Gigli, Abbate 1, Frassinetti 1, Cotti 2, Queirolo, Cordaro, D’Amico 1, Criscuolo 1, De Benigno, Györe, Bianconi 2, Maggi, Stasi. All. Sinatra.
Menarini Fiorentina Waterpolo: Harache, Biancardi 1, Lavorini 1, Corrizzato, Casanova, M. De Magistris, Masi, Lapi 1, Verde, Giachi. All. G. De Magistris.
Arbitri: Mario Bianchi (Roma) e Antonio Pascucci (Napoli).